A Treviglio è nata RISORSE, associazione culturale per capire meglio l’economia

conferenza_0L’economia non è mai stata tanto al centro dell’attenzione dei media come in questi ultimi anni. Mai prima d’ora alcuni suoi concetti sono oggetto di così insistito richiamo, restando tuttavia oscuri per la maggioranza degli ascoltatori o dei lettori.

Sotto l’incalzare della crisi si parla ovunque di mercato, produttività, concorrenzialità, capitalismo e via dicendo. Spesso però questi concetti sono intesi in modo vago o addirittura fraintesi. È tempo di aggiornare e capire il nostro glossario.

Ma non è cosa semplice: il tempo e le competenze appaiono per lo più insufficienti. Riflettere con sufficiente chiarezza su questioni economiche e finanziarie è concesso a pochi, e in profondità solo a specialisti dell’economia e della finanza.

Non si tratta solo di recepire i termini ed i concetti che ci vengono comunicati dalla televisione o dalla “rete”, non si tratta solo di rendere “familiari” concetti ripetuti continuamente dai media e memorizzati passivamente con la sensazione di sentirsi informati. Si tratta di migliorare la conoscenza degli strumenti con cui si analizza, si fanno previsioni, si propongono le terapie, . E non è facile, nella selva delle idee e dei linguaggi.

Un approccio più diretto, e meno “telegrafico”, rispetto a quello dei mass media, con fonti autorevoli, può rendere più comprensibile, e persino più affascinante, una materia che tanto incide sulla vita individuale e collettiva, ma altrettanto appare ostica.

L’associazione culturale “Risorse”, il cui sottotitolo è “per capire meglio l’economia”, intende rispondere a questa crescente aspettativa dei cittadini, che, di fronte a una crisi prolungata, avvertono la necessità di comprendere davvero. Non si tratta quindi di soddisfare soltanto un bisogno puramente culturale, bensì anche quello di poter aver, nelle proprie scelte individuali, una maggiore consapevolezza della situazione reale in cui viviamo.

Con le nostre iniziative offriremo un percorso culturale in materia socio economica, rivolto a cittadini non specialisti I tempi ci paiono maturi per rendere più accessibile e “democratico“ il sapere economico. Così potrà uscirne valorizzato anche il senso di “cittadinanza”.

Gli strumenti di cui ci doteremo saranno:
a) conferenze, lezioni, dibattiti e tavole rotonde con relatori qualificati nelle discipline economiche; la diffusione in rete di materiali di approfondimento;
b) iniziative a favore o in collegamento o in collaborazione con altri enti o associazioni; in particolare sviluppando i contatti con le scuole, le biblioteche, i centri culturali e le Università;
c) realizzazione di eventi particolari, quali rassegne, concorsi, borse di studio, ecc ..

L’Associazione potrà, oltre che collaborare, aderire a qualsiasi organizzazione pubblica o anche privata, nonché a organismi, movimenti, fondazioni o associazioni interessati a queste materie.

Abbiamo previsto un primo ciclo di conferenze che si terranno di giovedì nelle date 14, 21 e 28 aprile e 5 maggio presso l’Auditorium della Biblioteca di Treviglio verso le 21.

L’associazione è stata fondata anche da alcuni soci della CFL. Beppe Maridati, Beppe Vandai, Pietro Ferri, Annamaria Variato e Marco Brulli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *