Latte, Coldiretti: scatta obbligo di indicazione d’origine in etichetta

Scatta definitivamente l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero–caseari come burro, formaggi, yogurt. È scaduto infatti il termine di 180 giorni fissato per smaltire le confezioni etichettate con il vecchio sistema. Il decreto relativo all’indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattieri caseari è…

Il miele

Nell’antichità il miele è sempre stato considerato prezioso, un dono inspiegabile capace di nutrire, curare e regalare un po’ di dolcezza agli esseri umani. La sua produzione nel corso dei secoli tuttavia è sempre stata molto circoscritta, poiché le varie popolazioni nella storia si sono limitate a una raccolta sporadica e non a una produzione…

Avviso ai soci: i buoni pasto

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto del Ministero dello Sviluppo economico n. 122 del 7 giugno 2017 “Regolamento recante disposizioni in materia di servizi sostitutivi di mensa, in attuazione dell’articolo 144, comma 5, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”, dal 9 settembre 2017, i buoni pasto, in formato cartaceo ed elettronico emessi…

Uova da galline allevate a terra e bio in CFL

Da qualche tempo, ancor prima che ci fosse lo scandalo delle uova, di cui siamo a conoscenza, CFL ha prestato attenzione ponderando l’assortimento delle uova per i suoi soci e clienti. Sappiamo che ci sono diversi tipi di uova e che la qualità delle uova dipende da come è stata allevata la gallina. Ci sono…

Bibite zuccherate addio. Mai più nelle scuole dal 2018

Sta per suonare l’ultima campanella per i cosiddetti soft drinks. A partire dal prossimo anno, infatti, dai distributori automatici delle scuole secondarie di tutta Europa potrebbero sparire le lattine di Coca Cola, Pepsi, Fanta e Sprite. Ad annunciarlo sono stati gli stessi produttori, riunitisi a Bruxelles, attraverso l’Unesda, l’associazione europea di categoria che rappresenta i…

Il pianeta mangiato

Mauro Balboni non è uno che parla a sproposito. Dopo la laurea in Scienze Agrarie all’Università di Bologna è stato dirigente a livello internazionale nell’agroindustria, occupandosi sia di ricerca e sviluppo sia di affari governativi. Una condizione che gli ha permesso di viaggiare molto e approfondire le sue ricerche. Ora ci propone questo saggio e…