C’è finanza e finanza etica, c’è banca e Banca Etica

Nel lontano 1995 come Cooperativa CTM Treviglio organizzammo presso la Cassa Rurale di Treviglio un incontro pubblico per  far conoscere e sostenere il progetto della “Cooperativa verso la Banca Etica”. All’evento era presente Fabio Salviato, futuro primo presidente di Banca Etica.

Il progetto era molto ambizioso, partiva da alcune esperienze maturate nelle MAG ( mutua auto gestione) cooperative finanziarie nate per prestare denaro alle imprese ed alle realtà sociali : l’obiettivo era quello di raccogliere capitale sociale per costituire una Banca Popolare Etica.

In quel periodo il Terzo Settore, partendo da un forte pensiero politico e sociale, si stava affermando come movimento di organizzazioni e realtà che producevano anche valore economico. Pertanto era nata l’esigenza di trovare un riferimento ed un riconoscimento finanziario in questo settore.

Migliaia di persone e organizzazioni tra le più diverse ( cooperatori, pacifisti, ecologisti, commercio equo, acli, arci  e tanti altri) diventarono soci della “Cooperativa verso la Banca Etica” e si attivarono dal basso per diffondere il progetto.

Il giorno otto marzo 1999 a Padova Fabio Salviato inaugurava la prima filiale di Banca Etica.

Il progetto iniziale si è realizzato e ora in Banca Etica, in Etica Sgr e Fondazione Finanza Etica in Italia e  Spagna, 300 collaboratori diretti e migliaia di persone, soci e clienti, fanno crescere il movimento per la Finanza Etica.

Nel 2017 Banca Etica ha superato il primo miliardo di euro in crediti erogati. Questi finanziamenti hanno raggiunto molte persone, organizzazioni senza scopo di lucro, imprese sociali e sostenibili. L’11% di crescita degli impieghi ha favorito lo sviluppo di centinaia di progetti che migliorano la società e l’ambiente. Per favorire l’economia collaborativa, alcune iniziative sono state sostenute anche attraverso il crowdfunding (raccolta fondi, per lo più tramite internet), con il diretto coinvolgimento di migliaia di persone, soci e clienti.

Per chi avesse voglia di conoscere i nomi e le storie di queste imprese che ogni giorno costruiscono un’economia sana e solidale, le  informazioni sono disponibili sul sito web. Banca Etica è l’unica banca a dare piena trasparenza alle scelte creditizie, mantenendo così la promessa di tracciare il cammino del denaro che le viene affidato dai risparmiatori.

Il denaro e l’uso che se ne fa può cambiare il mondo, per questo si ripudiano gli investimenti controversi, che danneggiano l’ambiente e i diritti delle persone, e si favoriscono la crescita delle iniziative  virtuose. Come fa Etica Sgr, società di gestione del risparmio che ha superato i 150mila clienti e i 3,5 miliardi di masse gestite, che educa le aziende quotate a tenere conto delle conseguenze extra-economiche delle proprie scelte e allo stesso tempo ottiene performances di rendimento anche migliori rispetto ai gestori tradizionali.

Banca Etica opera anche oltre i confini e così dalla Palestina al Messico, dalla Polonia al Mali, passando per le Filippine e il Perù, sono oltre 30mila le persone che si raggiungono con il microcredito per progetti di vita o di lavoro.

Per vedere come opera Banca Etica e l’impatto che produce si può entrare nel sito web:  bilancio sociale online.Dopo le crisi finanziarie e gli scandali incredibili delle banche, in CFL vorremmo far conoscere meglio la Finanza Etica e la Banca Etica pubblicando alcuni articoli su “Gente che Coopera”, ma anche rispondendo direttamente alle persone che sono interessate fissando un appuntamento in CFL telefonando al n. di cellulare 3472707873.

Pietro Guzzetti
membro del GIT (gruppo di iniziativa territoriale)
di Banca Etica per la provincia di Bergamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *