Veniamo al succo!

In estate che il limone ci regala una delle sue varietà più pregiate, quella dei “verdelli”, piccoli frutti dalla buccia verdina, compatta e aderente alla polpa. Anche se meno succosi dei fratelli “gialli”, i verdelli sono saporitissimi, molto profumati e adatti ad aromatizzare i piatti di pesce di mare e le carni bianche. Non confondiamoli con il lime , frutto simile ma ancora più piccolo e verde, con polpa dolce e scorza amarognola, perfetto nei drink  a base di rum.

Ma è tempo di raccolta anche per un altro limone italiano di fama mondiale, il “Limone di Sorrento” a marchio europeo IGP di tipicità. Di grossa pezzatura, giallo intenso e profumatissimo, viene coltivato in tutta la penisola sorrentina e nell’isola di Capri con l’antica tecnica delle “pagliarelle”, stuoie di paglia sorrette da pali di castagno che riparano gli alberi dal freddo e dal vento e che ritardando la maturazione, permettono ai frutti di raggiungere quel mix  di aroma, acidità e dolcezza che li rendi così tipici e inconfondibili.

Il limone non è solo buono: è ricco di vitamina C, è utile nel diabete, ha proprietà antisettiche, battericide, fluidificanti del sangue, toniche del sistema nervoso, mineralizzanti.

La scorza mangiata cruda (scegliamola bio!) contiene preziosi antiossidanti dal testato effetto anti- age . Inoltre è tonica, favorisce l’attività dello stomaco, elimina i gas intestinali.

L’olio essenziale contenuto nella scorza ha proprietà antisettiche e balsamiche (utile nelle infezioni delle vie respiratorie) ed è molto efficace come battericida, antibiotico e fungicida.

I flavonoidi, di cui la scorza è particolarmente ricca, stimolano la funzionalità dei vasi sanguigni.

Con l’arrivo dell’estate ci si mette alla ricerca dei migliori metodi per disintossicarsi e combattere la possibilità di mantenere nell’organismo sostanze tossiche. Una delle migliori è quella di bere acqua e limone, che a tutti gli effetti può essere considerata come una doccia per l’organismo umano. Questo perché permette non solo di disintossicarsi, e quindi eliminare quelle tossine che si accumulano con l’alimentazione o con abitudini di vita scorrette, ma anche di remineralizzarsi. Tale aspetto non è affatto da sottovalutare in quanto ci sono persone che con l’arrivo dell’estate hanno voglia di avere un’abbronzatura perfetta e un fisico da poter mostrare in spiaggia. Il limone è infatti un agente alcalinizzante che ha un’azione benefica nell’organismo. Senza dimenticare che è anche molto ricco di minerali, il che vuol dire che bere il suo succo è il modo ideale per aumentarne le quantità all’interno dell’organismo.

Bere con regolarità acqua e limone può portare a effettivi benefici già nell’arco di qualche giorno. Non solo ci si può disintossicare, ma anche avere una migliore digestione, grazie all’azione alcalinizzante del limone. Si consideri anche che assumere con regolarità acqua e limone è il modo giusto anche per dire addio ai dolori reumatici e a tutte quelle sensazioni di malessere che spesso limitano la vita di una persona. Si tratta inoltre di un ottimo rimedio per fissare al meglio il calcio nelle ossa.

Per fare in modo che acqua e limone abbia effetto è importante usare un bicchiere di acqua calda o anche tiepida, nel quale andrà spremuto del limone fresco. Vanno mescolati bene in maniera tale da ottenere una bevanda omogenea. È molto aspra, perciò potrebbe essere difficile da mandare giù, soprattutto di prima mattina. Ecco perché bisogna partire con delle piccole dosi per poi successivamente aumentare. Non va mai dolcificata, altrimenti si andrebbero ad alterare le proprietà di questa bevanda, che è un toccasana per l’organismo. Senza dimenticare anche che acqua e limone deve essere usato soprattutto la mattina appena svegli e non bisogna consumare cibo almeno per un’ora dopo averla assunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *