Festa della CFL: mettiamo in rete le buone idee

CFL inaugura quest’anno una nuova formula per la sua festa, che per la prima volta si apre alla città. L’evento, infatti si terrà in piazza Cameroni a Treviglio, e vedrà fra i partecipanti alcuni fra i più significativi nodi della rete CFL.

Il 14 settembre prossimo infatti, grazie alla collaborazione con la Proloco, Legambiente, Slowfood, ARCI e altre associazioni e cooperative amiche, CFL organizza la prima passerella della sostenibilità nella Bassa Pianura Bergamasca. Un’intera giornata in piazza Cameroni a Treviglio per incontrarsi, sperimentare buone prassi, mangiare cose appetitose a prezzi equi, ascoltare buona musica e, per chi lo vuole, anche ballare.

Il programma, molto ricco, prevede al mattino una degustazione guidata da Slowfood, un laboratorio per grandi e piccoli di riuso e riciclo della carta, l’assaggio e vendita di prodotti locali eccellenti e una mostra di progetti e servizi offerti sul nostro territorio da agenzie del privato sociale.

Il pranzo sar in compagnia, con possibilità di gustare piatti della tradizione locale e provenienti da Paesi lontani a prezzi modici grazie alla collaborazione con Diversa..mente, Cascina Pelesa, Cascina Montizzolo e la Quercia di Mamre, ma anche con l’opportunità di condividere manicaretti portati da casa: a tutti i convenuti si propone infatti di portare un piatto da dividere con gli altri.

Per il pomeriggio sono previsti l’incontro promosso da Legambiente con la eco–blogger Marta Albè, che presenter il suo libro “La mia casa ecopulita”, uno stage di danze popolari e un concerto di musiche da tutto il mondo.

Ma la giornata prevede anche anche un aperitivo solidale a tempo di musica a cura di ARCI Fuorirotta, visite guidate e laboratorio per bambini al Museo della Scienza, eccezionalmente aperto anche al mattino, e molte altre sorprese. Tutto ciò con l’obiettivo di proporre al territorio un’occasione di contatto e reciproca conoscenza fra tutti quei soggetti che, a vario titolo e con diversi stili e modalità, concorrono a costruire la cosiddetta “nuova economia”, all’insegna di giustizia, sobrietà , rispetto per l’ambiente.

L’invito è rivolto a tutti quelli che vogliono provare a costruire, nel loro piccolo, un mondo migliore, ma prima di tutto ai soci, ai quali chiediamo di dimostrare con forza alla comunità che CFL è un’idea bellissima, e che il mondo senza di lei sarebbe peggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.