Il bello e il buono del bonus verde 2018

Con la Legge di Bilancio 2018, dal 1° gennaio è entrato in vigore il “bonus verde”. Si tratta di una detrazione IRPEF del 36% sulle spese sostenute per la sistemazione di giardini, terrazzi, coperture, entro un limite massimo di spesa di € 5.000 per ogni unità immobiliare, che si traduce in una detrazione massima di € 1.800, con rate da € 180.

Per essere scaricato dalla tasse, l’importo della detrazione totale spettante deve essere divisa in 10 quote annuali di pari importo e le spese sostenute devono essere pagate tramite il bonifico parlante. Se si dispone di due immobili di proprietà è possibile sommare le due detrazioni. In pratica, se decido di sistemare il mio giardino con un impianto di irrigazione e spendo € 3.000, posso detrarre dalle tasse € 1.080 in 10 anni. Tra le spese agevolabili rientrano il rifacimento di impianti di irrigazione, la sostituzione di una siepe, le grandi potature, la fornitura di piante o arbusti e la riqualificazione di prati.

Potrebbe essere l’occasione per piantare qualche essenza autoctona, qualche pianta mediterranea, qualche albero da frutto in più…

Le aree verdi nei nostri quartieri non sono solo utili per mitigare il caldo estivo, ma danno riparo e sostentamento a insetti e uccellini che cacceranno per noi zanzare e altri insetti fastidiosi.

da Il Manifesto del 15 febbraio 2018

SalvaSalva

SalvaSalva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *