Lavori in corso in CFL

quadri_apiArea Sociale

Il lavoro dell’Area sociale è strettamente connesso a quello dell’Area commerciale, i cui obiettivi supporta e declina in azioni comunicative.
In questa fase due sono gli obiettivi principali: modificare la convinzione che la CFL sia poco conveniente e che sia chiusa e poco accogliente verso i non soci. E poi portare (o in alcuni casi riportare) in Cooperativa soci singoli e organizzazioni che, per scelte di consumo e valori, sono vicini al nostro stile e apprezzano le nostre scelte.
Per quanto riguarda la parte comunicativa verso l’esterno si è operato attraverso la campagna “Entra in CFL”, che ha visto quattro uscite sui principali giornali locali di una campagna fortemente valoriale volta ad attrarre vecchi e nuovi soci.
Viene inoltre costantemente aggiornata la pagina Facebook, che ha circa 700 contatti alla settimana e più di 300 “mi piace”, su cui vengono postate sia informazioni relative alla vita in Cooperativa ed ai prodotti, ma anche notizie di eventi sul territorio che ci coinvolgono o comunque vicini ai nostri interessi e valori.
Il sito è aggiornato puntualmente e sta arricchendo una la sua “vetrina”, negozio virtuale in cui si può occhieggiare l’offerta del negozio senza necessariamente venire di persona. Se è vero che la Cooperativa fa della relazionalità e dell’incontro uno dei suoi punti di forza, è anche vero che non si può rimanere indietro ed ignorare che le modalità di acquisto in crescita vedono sempre più la tendenza a ricercare le informazioni in rete prima di muoversi per acquistare. Alla vetrina dedicheremo ampio spazio nel prossimo numero.
Per quanto riguarda la comunicazione sul punto vendita si aggiorna costantemente l’informazione delle attività sociali tramite avvisi e cartelli, e si forniscono informazioni ai soci via radio.
A questi obiettivi si affiancano le tradizionali funzioni di aggregazione e animazione della base sociale e erogazione di servizi complementari a quelli dell’area commerciale.
Il 2015 si è aperto con il ciclo “Aperinsieme”, chiacchiere e incontri slow sul punto vendita e una cena a km 0 presso la Quercia di Mamre.
Inoltre si è costituito un gruppo di soci volontari aderenti ad associazioni del territorio (MensCorpore, Slow Food, Legambiente, ARCI, Quercia di Mamre, AUSER, CTM e altri), insieme ai quali si sta proficuamente lavorando per proporre ai soci e alla comunità locale eventi che uniscono lo svago alle buone pratiche sostenibili e all’informazione.
In particolare con l’associazione Menscorpore si è condiviso un ricco programma che vede eventi, scontati per i soci, che sperimentano il benessere a 360 gradi, dalla cucina sana e sobria alla prevenzione delle malattie, alla meditazione.
Il 25 aprile ha visto per la prima volta la Cooperativa aperta mezza giornata. Molto soddisfacente il bilancio commerciale, ma anche quello sociale: la mostra sul 25 aprile e l’esibizione del coro dell’ANPI di Cassano “Note di Libertà” sono stati con ogni probabilità le manifestazioni più riuscite della città di Treviglio: in città la commemorazione ufficiale è stata rovinata dalle contestazioni, le mostre di Ipercoop e TNT hanno avuto un’eco molto modesta. Da noi al contrario, molta partecipazione, per lo più di giovani famiglie, anche emotiva, e feedback numerosi e positivi anche su social (oltre 200 contatti). Evidentemente non solo i tempi ma anche i soci sono cambiati. Gli stessi valori si possono celebrare in modi nuovi. Sono molto soddisfatta della sperimentazione di una proposta già presentata più volte, nella convinzione che si possa e si debba coniugare il servizio al socio con la declinazione coerente dei valori.
Grande successo anche della Sagra del primo asparago bio alla Pelisa. Oltre 500 coperti serviti, e molti più passaggi prima o dopo pranzo, per raccogliere asparagi, acquistare prodotti a km 0, danzare, suonare percussioni o semplicemente per incontrarsi in semplicità spendendo poco o nulla.
Lo stile della festa in campagna evidentemente piace, e si presta alla trasmissione di valori “molto CFL” quali sobrietà, difesa ambientale, acquisti in filiera corta.
Lunedì 28 aprile, serata sull’“altro” Expo alla Quercia di Mamre, in cui una quarantina di persone hanno ragionato sui temi che Expo 2015 non può trascurare: la fame innanzitutto, ma anche la biodiversità, la difesa dell’ambiente, la salute, con contributi video e interventi di Slow Food, Legambiente, CTM altromercato e Expo dei Popoli.
In preparazione altri eventi di rete, quali la festa di diversa..mente e del circolo ARCI. Inoltre con Infinito Benessere si proporranno visite guidate a Expo.
Dopo l’estate ci attendono gita e Università dei consumatori, con idee già strutturate in corso di elaborazione, e poi la festa CFL, per la quale sono già iniziati i ragionamenti.

Area commerciale

ll 2015 porta una grossa novità nell’assortimento della Cooperativa: esce Ecor, la più grande centrale di acquisto di prodotti biologici, avviata ormai verso logiche commerciali espansive e aggressive tipiche della grande distribuzione. Il marchio Ecor copre decine di prodotti dall’alimentare alla cura della persona, ai detersivi, assorbendo piccoli  produttori che sacrificano la loro unicità e originalità alle strategie commerciali di massa. CFL come noto ha superato la contrapposizione fra prodotti bio e convenzionali, aderendo ad una modalità espositiva che favorisce la consapevolezza e la scelta di consumatori consapevoli quali crediamo siano i nostri soci. Anche per questo CFL desidera offrire ai suoi soci prodotti che valorizzino chi li produce e continuino nella loro varietà a raccontare storie e a trasmettere valori a chi li acquista.
Per questo vedrete progressivamente sugli scaffali nuovi prodotti dei marchi più prestigiosi del bio: pasta IRIS, gallette Finestra sul Cielo, biscotti e fette biscottate e prodotti per l’igiene personale Probios, legumi Terra e bio, riso Dispensa alimentare, tè e infusi Clipper. Per i soci CFL non solo qualità e convenienza dunque, ma anche volti, storie e valori da raccontare e incontrare. Da segnalare che per il secondo anno BCC ha scelto CFL per la confezione dei pacchi offerti ai soci in occasione dell’Assemblea di bilancio: quest’anno l’ispirazione è l’EXPO e i soci BCC riceveranno una selezione di eccellenze buone e giuste d’Italia a difesa della sovranità alimentare e dell’agricoltura contadina.
Inoltre a fianco del negozio “reale” stiamo costruendo un negozio “virtuale” (clicca qui per visitae la vetrina CFL)  fatto di prodotti non a scaffale perché non appartenenti alla nostra offerta standard ma ordinabili da catalogo, consultabile su Internet e sul punto vendita e costantemente aggiornati in base alla stagionalità, le richieste dei soci, le novità, ecc.
Sono allo studio nuovi servizi per i soci: prossimamente su queste pagine…

Un pensiero su “Lavori in corso in CFL

  1. riguardo l’area commerciale e i nuovi prodotti bio:
    ho fatto molta fatica a scegliere fette biscottate e prodotti da forno bio che non contengano “olio di palma”.
    a mio parere sarebbe anche questo un criterio importante di scelta tra i prodotti bio da proporre ai soci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *