Lettera del presidente ai soci

Cari soci,

Sembra ieri che, con un forte batticuore, vi proponevo per l’approvazione il mio primo bilancio da presidente della nostra cooperativa.
Invece il tempo vola ed è di nuovo tempo di bilanci.
Questa volta con l’animo più tranquillo, perché è un bilancio che, contrariamente al precedente ho vissuto sin dall’inizio, ma soprattutto perché esistevano tutti i presupposti perché andasse tutto nel verso giusto, come è andato, e cioè con un risultato positivo, che conferma che la nostra CFL è più che mai VIVA e ATTUALE.
I presupposti perché andasse tutto nel verso giusto, li avete creati Voi SOCI, eleggendo un consiglio di cooperatori convinti, ma soprattutto di persone veramente con la CFL nel cuore, che ha dato loro la volontà di decidere sempre e solo per lo scopo per cui sono stati eletti, cioè continuare a tenere alto il valore sociale e culturale della nostra esperienza di cooperazione.
Tutto questo mi ha facilitato il compito. Quando devi prendere decisioni importati, se hai alle spalle un consiglio che oltre,  a collaborare in modo attivo per la ricerca delle scelte migliori che servono al momento, abbandona  la retorica e  si dedica solo al sano confronto di idee, allora le scelte diventano unanimi e condivise.
Questo bilancio, oltre a dare un utile, che è segno di vitalità per CFL, dimostra come la nostra esperienza sia ancora sostenibile. Nonostante l’ulteriore calo di fatturato, la gestione caratteristica annuale presenta ancora  un miglioramento, senza gravare ulteriormente sulla spesa dei soci. Lo dimostra il margine, ma soprattutto l’introduzione dal 2016 della “ MISSIONE RISPARMIO” con il susseguirsi in modo puntuale  delle offerte,  che servono a salvaguardare il potere di acquisto dei soci.
Certo devo ammettere che abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, La sentenza del TAR sul foro boario, anche se non in modo definitivo, ma comunque ha allontanato nel tempo la possibilità di avere un concorrente dall’altra parte della strada.
Questo ci deve spronare a continuare sulla strada della difersificazione. Il nostro punto vendita deve essere il più originale, il più pulito, il più accogliente, insomma tutto quello che ci vuole perché i soci continuino ad acquistare alla loro cooperativa anziché da un’altra parte.
Con questo bilancio possiamo guardare al futuro con più tranquillità e cominciare, non solo a pensare, ma iniziare ad operare ed investire  per rendere il nostro punto vendita sempre più funzionale ed accogliente, puntando al risparmio dei costi dell’energia con lampade e macchinari a basso consumo, riciclando il risparmio ottenuto in un miglior servizio ai soci.
Finisco ringraziando tutti i dipendenti che con il loro puntuale impegno garantiscono il servizio ai soci, tutti i volontari che con la loro partecipazione garantiscono lo svolgimento di tutti gli eventi. Un ringraziamento particolare a tutti i soci che continuano in qualunque modo ad avere fiducia nella LORO cooperativa
Auguro a tutti quanto di meglio si possa augurare e vi aspetto numerosi all’assemblea per confrontarci e raccogliere idee per il NOSTRO futuro.

Angelo Jamoletti
Presidente CFL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *