Queste strane parole 2 – I regali di Natale tecnologici

Sopravvivere ai regali di Natale tecnologici in un’Italia
che parla troppo inglese.

A Natale si cerca di regalare a parenti e amici qualcosa di bello e utile e per molte persone l’oggetto del desiderio è un bene tecnologico che rientra nella grande categoria degli elettrodomestici, dei computer o dei telefonini. In questo ambito ci sono in agguato temibili parole straniere dal significato oscuro e dalla pronuncia altrettanto incerta. Ecco alcune parole utili per destreggiarsi nell’intrico di un reparto di oggetti tecnologici e evitare di acquistare un marchingegno da cucina al posto di un videogioco! E facciamoci forza, perché esistono forestierismi insostituibili (come computer), utili (come autobus–corriera) ma la maggior parte sono superflui e sostituibili (come ticket–biglietto). C’è sempre la
speranza che anziché scimmiottare inglesi e americani per darsi un tono, gli italiani si ricordino degli illustri avi romani, che con il latino diedero origine all’intero ceppo delle lingue neolatine. Roma o New York caput mundi? Come diceva il grande Alberto Sordi in “Un americano a Roma”: “Awanagana!”.

Computer – parola di uso ormai comune e che ha il suo equivalente nell’italiano
“calcolatore elettronico”. Vien però utilizzato il termine inglese perché ormai di uso comune
in tutto il mondo. Un computer è un calcolatore elettronico in grado di svolgere numerose e
complesse funzioni di calcolo, rielaborazione di immagini, telecomunicazioni e altre
funzioni; puo’ essere fisso, costituito da uno schermo, una tastiera, un mouse e un
processore dati oppure portatile. I computer si differenziamo poi per caratteristiche relative
alla velocità di elaborazione dei dati, alla qualità di riproduzione delle immagini e alla
grandezza dello schermo e al peso.
Pen drive – Piccolo oggetto in plastica volgarmente chiamato “chiavetta”, che contiene
una memoria di massa portatile di dimensioni molto contenute e si collega al computer
mediante un foro rettangolare, chiamato porta USB. Molti modelli dispongono di un
occhiello per permetterne l’aggancio all’anello di un comune portachiavi. Queste chiavette
son molto utili perché permettono di memorizzare e trasportare grandi quantità di dati in
uno spazio piccolissimo.
Tablet – Il tablet PC o tablet è un computer portatile che grazie alla presenza di uno o più
digitalizzatori permette all’utente di interagire con il sistema premendo direttamente sullo
schermo mediante una penna o le dita. Il tablet PC è di fatto un normale Personal
Computer portatile con capacità diverse in base al modello e viene utilizzato per poter
svolgere in viaggio o fuori casa molte attività lavorative o ludiche. La maggior parte dei
tablet è anche dotata di macchina fotografica e videocamera.
Smartphone – La parola inglese smartphone significa in italiano “telefono intelligente”, ed
è un telefono cellulare con capacità di calcolo, di memoria e di connessione dati molto più
avanzate rispetto ai normali telefoni cellulari, basato su un sistema operativo simile a
quello di un computer. Negli ultimi anni questi telefoni cellulari hanno avuto una diffusione
enorme grazie alle molte attività che è possibile svolgere: telefono, navigatore per i viaggi,
posta elettronica, fotocamera, telecamera, collegamento a internet per la navigazione e
molte altre funzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *