Recensioni di agosto 2016

pastakas-jpg-eventi-dettaglioSotirios Pastakas
Corpo a corpo
Multimedia edizioni, 2016, collana “Poesia come pane”, pag. 160, postfazione di Lea Melandri – testo greco a fronte
€ 15,00 al socio € 12,75

Il volume presenta la prima ampia raccolta di versi tradotti in italiano del poeta Sotirios Pastakas: tra i più importanti poeti greci viventi, nato nel 1954 a Larissa, in Tessaglia (dove da due anni è tornato a vivere), ha studiato a Napoli e Roma e per trent’anni ha esercitato la professione di psichiatra ad Atene. Nel corso della sua vita ha pubblicato 14 raccolte  poetiche -tradotte in 12 lingue-, e inoltre monologhi teatrali e saggi. Ha tradotto in greco numerosi poeti italiani (Sereni, Penna, Saba, Pasolini, Gatto). Dal 1994 è membro della Greek Writers Society. Pastakas, grazie all’iniziativa della “Casa della poesia” di Baronissi (che ha curato il progetto, le traduzioni in italiano e l’organizzazione del tour in Italia) il 24 giugno 2016 è stato ospite del festival di Ancona “La punta della lingua”, e nella settimana seguente è stato presente a Potenza, Salerno, Taurianova e Castellammare. Pastakas è stato definito un poeta dello sguardo, che attraverso pochi versi scarni scava nei recessi del corpo, attraversando gli interni delle case e passando dai gesti quotidiani più banali; uno sguardo che riesce ad accostare la violenza del mondo alla distruttività con cui talvolta ci accaniamo sul nostro corpo. Nella bellissima lirica “Sarajevo” l’immagine che maggiormente ci rimanda all’idea che Pastakas ha della poesia è quella del ponte che unisce le due sponde del fiume Miljacka, che permette alla gente di “camminare su e giù, incontrarsi e scambiarsi abbracci”. La poesia stessa è possibilità di farsi “ponte”, passaggio di voci diverse e tra loro sconosciute, voci che parlano di guerre ma anche d’amore e di amicizia, di dolore come di tenerezza e ironia. Ai poeti, pur tra fragilità e insicurezze, Pastakas chiede la combattività dei pugili, una volontà che permetta di vincere l’afasia, rendere “indolore l’assurdo”, strappare “parole sempreverdi” persino alle tombe.


hamadi-esilio-cover-WEBShady Hamadi
Esilio dalla Siria, una lotta contro l’indifferenza
ADD editore, 2106, pag. 141, euro 13,00 – Disponibile in eBook a € 5,99
€ 13,00 al socio € 11,05

Oggi la Siria dopo anni di sconfitte e di speranze, di occasioni negate e di lotta quotidiana contro l’indifferenza? È nel difetto, anzi nell’assenza, di qualsiasi solidarietà e riconoscimento di quanto accade che attecchiscono i semi dell’integralismo. Perché non dovrebbe essere così? Abbiamo lasciato soli i siriani all’interno del Paese, ignorando la loro tragedia abbiamo spinto le nuove generazioni al sacrificio, al martirio. Eppure è in Siria che affondano, cristallizzandosi, questioni importanti che toccano il mondo intero. Dopo “La felicità araba”, Shady Hamadi racconta il suo esilio fatto di partenze e di incontri, di sconfitte e di resistenza civile: la morte di Mustafa, inghiottito nelle carceri del regime; il viaggio di Samer con un borsellino per i soldi e le foto come bagaglio; il ragazzo pronto a combattere con un braccio solo, per difendere un popolo che vuole l’emancipazione dalla dittatura e dal fondamentalismo e che, ogni giorno da anni, lotta per la vita e la libertà.


imagesMichel Fuzellier
Mille anni di storie di principesse
edizioni EL, 2010, collana “Narrativa”, pag. 349,– illustrato
€ 18,50 al socio €15,72

Il libro ci presenta una raccolta di fiabe di principesse divise in cinque sezioni tematiche: principesse coraggiose che, cacciate da palazzo, rapite, gettate in mare o allontanate dalle loro famiglie a causa di qualche sortilegio, grazie all’astuzia e alla perseveranza riescono a riconquistare ciò che spetta loro di diritto; capricciose, superbe, irragionevoli e incaute: ragazze viziate che per la smania di ottenere tutto rischiano di ritrovarsi con un pugno di mosche; infine stregate, molto speciali e principesse si diventa. I testi sono stati scelti e adattati da Francesca Lazzarato.  ***Lettura indicata a partire dai 4 anni***


9788804635260-doll-bones-la-bambola-di-ossa_carosello_opera_scale_widthHolly Black
Doll bones: la bambola di ossa
edizione Mondadori, 2015, pag. 218,
€ 10,00 al socio €8,50

Zach, Poppy e Alice passano i pomeriggi a inventare storie e hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all’enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere: il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finchè una notte Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all’interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall’altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera. ***Lettura indicata dagli 11 ai 15 anni***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *