Vorrei diventare socia, ma…

Gentile Responsabile CFL,
sono una neo–cittadina trevigliese, ambientalista, animalista e vegetariana. Sono stata nel vostro punto vendita con un’amica tesserata e mi è piaciuto molto. Ho notato un vasto assortimento, di alta qualità e molto specifico, che mi attira, ma anche alcuni fattori che mi frenano. Vorrei perciò condivere con voi il mio pensiero.

Mi piacerebbe iscrivermi, per poter fare la spesa da voi, ma da precaria 30enne con contratti a progetto devo fare una certa attenzione al budget. La sottoscrizione della vostra tessera implica un esborso di €50 in cambio di… niente. Capisco le logiche di cooperativa, ma non sarebbe possibile avere all’atto dell’iscrizione un “ritorno” parziale di quei €50 sotto forma di buoni spesa o sconti? (cosa che, per altro, fa COOP).

Devo dire che i prezzi non concorrenziali e il costo elevato della tessera, creano da voi un sistema poco inclusivo, specialmente in tempi di crisi. I lavoratori a cui fate riferimento nella dicitura “Cooperativa Famiglie Lavoratori” sono forse tutti dirigenti? In attesa di vostro gentile riscontro, porgo cordiali saluti.

Martina Mangili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.