Le carote

In origine la carota era di colore viola, come ci indicavano testimonianze dell’antico Egitto, ma anche, intorno al X secolo, notizie dall’Iran, dall’Afghanistan e Pakistan.

La carota è originaria, secondo alcuni studiosi, della zona mediterranea e deriva dall’incrocio di ombrellifere spontanee. Secondo altri, invece, è originaria dell’estremo oriente.

Sembra che fosse gi conosciuta da Greci e Romani, che l’apprezzavano per le sue propriet medicinali. Le prime notizie certe sulla diffusione della coltura risalgono, in Italia, al 1700. Le carote che mangiavano i nostri antenati erano però diverse dalle nostre, erano piccole e di colore rosso, giallo o viola. Le carote che attualmente consumiamo vennero selezionate a partire dal XVII secolo, si pensa per opera di orticoltori olandesi che ricercarono, attraverso incroci, una produzione di colore arancio, in omaggio alla famiglia reale d’Olanda.

La propriet della carota di procurare una bella pelle è data dalla sua ricchezza in betacarotene e provitamina A, che viene trasformata dal corpo in vitamina A ed è indispensabile alla salute della pelle e alla vista. Il consumo di carote non è nocivo, tanto è che non ne è imposto alcun limite nell’assunzione. Durante la fase di cottura esse mantengono pressoché inalterata la presenza di provitamina A, a differenza della vitamina C che tende a perdersi più facilmente. Una piccolissima porzione di carote permette di coprire il fabbisogno quotidiano di provitamina A di un adulto.

Pasta carote e gamberi

Ingredienti 

  • fusilli
  • 3 carote
  • mezzo chilo di gamberetti
  • 1 cipolla
  • olio extravergine di oliva
  • Parmigiano grattugiato
  • peperoncino
  • sale e pepe

Preparazione Pelate le carote e tagliatele in grandi pezzi. Cuocetele al vapore fino a che si saranno ammorbidite. Scolatele, conservando l’acqua di cottura che vi servir per la crema. In una padella sciogliete l’olio e aggiungete la cipolla tagliata finemente. Appena la cipolla sar dorata, unite le carote tagliate a dischetti. Fate cuocere per almeno 7 minuti, aggiustando di sale. Quando comincia ad asciugare, aggiungete l’acqua utilizzata per bollire le carote. Togliete le carote dal sughetto e frullatele. Mettete la crema di carote da parte. Nella stessa padella del sughetto portate a cottura i gamberetti. Aggiungete quindi la crema di carote e, rimestando, cuocete a fiamma bassa. Insaporite con pepe e peperoncino. Fate bollire i fusilli e poi tuffateli nella crema di carote e gamberetti. Amalgamate bene e spolverate con un po’ di parmigiano grattugiato.

Carote con trota e arancia

Ingredienti 

  • filetto di trota affumicata
  • 1 arancia
  • un cucchiaio di aceto balsamico
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • erba cipollina
  • sale e pepe

Preparazione Sbucciate l’arancia e ricavate gli spicchi. Grattugiate le carote. Tagliate a pezzetti il filetto di trota affumicata e mescolatelo con gli spicchi e le carote. Preparate una vinaigrette con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 di aceto balsamico, sale, pepe. Condite aggiungendo steli di erba cipollina tagliuzzati.

Confettura di carote

Ingredienti

  • 1 kg di carote
  • 2 limoni
  • 700 g di zucchero di canna
  • 5 bicchierini di Cognac

Preparazione Mondate un chilo di carote, tagliatene 2 a bastoncini lunghi e grattugiate le altre. Mettete tutte le carote in una ciotola e bagnatele con il succo di 2 limoni. Versate tutto in una pentola e fate cuocere a fuoco medio con 700 g di zucchero e 1 bicchiere di acqua (circa 2 dl), mescolando, fino a ottenere un composto morbido e compatto. Bagnate con 1/2 bicchiere di Cognac e amalgamate. Distribuite il tutto in vasetti di vetro a chiusura ermetica sterilizzati e riponeteli in un luogo fresco e buio per un mese.

Provate la confettura con gorgonzola e pane casereccio: una vera delizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.