Recensioni di dicembre

Jay Sinha, Chantal Plamondon
VIVERE FELICI SENZA PLASTICA

dizioni Sonda, 2019, illustrato, pag. 222, euro 18,00 – disponibile in EBook a euro 9,49 – Cloud: Sì Scopri di più  – Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) – Dimensioni: 24,33 MB 

La plastica ci circonda, è dappertutto: sembra impossibile liberarcene. Da una parte sembra che non possiamo farne a meno: le materie plastiche sono leggere, flessibili, resistenti all’umidità e alle sostanze chimiche, economiche. Hanno un ruolo fondamentale in ambito ospedaliero e per le attrezzature industriali; entrano come componenti in computer e cellulari, e molto altro ancora. Non è ancora arrivata una vera rivoluzione che la sostituisca completamente: ma lo dovremo fare. Andando oltre il concetto di raccolta differenziata, ritenuta insufficiente per risolvere il problema, il libro ci insegna a eliminare tutta la plastica di cui non abbiamo realmente bisogno e che provoca molteplici danni (all’ambiente, agli animali, agli ecosistemi), illustrandoci i vari tipi di plastica per poi passare in rassegna tutte le alternative possibili, in casa e fuori casa; insegnando a utilizzare materiali alternativi alla plastica come il vetro, la ceramica, il bambù…, all’insegna di un’economia locale più rispettosa dell’ambiente, con l’obiettivo di diffondere uno stile di vita senza plastica. La prefazione all’edizione italiana è di Massimiliano Pontino. Gli autori: Chantal Plamondon e il marito Jay Sinha nel 2006 hanno lanciato insieme il negozio online Life Without Plastic, con l’obiettivo di condividere metodi e conoscenze per ridurre al minimo il consumo della plastica e proporre prodotti alternativi.


Andrea Segrè 
IL METEODO SPRECO ZERO

ediz. Rizzoli BUR, 2019, pag. 265, euro 14,00 – disponibile in EBook a euro 7,99 – Formato: EPUB con DRM – Cloud: Sì Scopri di più – Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) – Dimensioni: 1,48 MB 

Parlare di cibo vuol dire parlare anche di spreco, in particolar modo nelle nostre società del benessere. I dati ci parlano di 100 grammi di cibo pro capite al giorno che finiscono nella spazzatura, per un totale di 37 chili a testa e 85 a famiglia ogni anno, che si traduce in un valore per nucleo familiare pari a 450 euro, oltre ai costi per smaltire i rifiuti e il peso per l’ambiente. L’autore fornisce informazioni, consigli e una serie di accorgimenti per evitare gli sprechi: a partire da come fare la spesa in modo intelligente, a come organizzare in modo ottimale il frigo per la conservazione degli alimenti, a leggere le scadenze riportate sulle confezioni, usare gli imballaggi in modo utile, fare l’orto in casa e evitare completamente gli scarti usando gli avanzi come ingredienti in cucina attraverso la proposta di ricette mirate. In questo modo possiamo imparare a usare tutto quello che compriamo senza gettarlo, salvaguardando l’ambiente ma anche risparmiando; e magari, perché no, anche mangiare meglio. Andrea Segrè è professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna dal 2000; studia e applica i fondamenti dell’ecologia economica, circolare e sostenibile ed è ideatore e presidente di Last Minute Market-Impresa sociale, spin off dell’Università di Bologna, e della campagna Spreco Zero. Attualmente è presidente della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (TN), della Fondazione F.I.CO e del Centro Agrolimentare di Bologna. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti fra i quali il Premio Artusi 2012 ed è autore di articoli su riviste internazionali e nazionali. Riferimento: www.sprecozero.it.


Giuseppe Festa 
I FIGLI DEL B OSCO
L’avventura di due lupi alla scoperta della libertà

Ediz. Garzanti, 2018, collana “Saggi”, pag. 207, illustrato, € 16,00 – disponibile in formato EPUB con DRM  – Compatibilità: tutti i dispositivi (eccetto Kindle) – Dimensioni: 6,97 MB a € 9,99; e in Formato: PDF con DRM – Compatibilità: tutti i dispositivi (eccetto Kindle) – Dimensioni: 10,51 MB, a € 9,99

“Non dovremmo temere il lupo, ma il fatto di esserci allontanati così tanto dal nostro essere lupi”. Il libro racconta la storia vera di Ulisse e Achille, due cuccioli di lupo in difficoltà trovati da soli, nel bosco, appena nati, da un gruppo di persone che salva loro la vita, e quindi affidati a Elisa e ai volontari del Centro Monte Adone, una struttura per il recupero e la cura degli animali selvatici sull’Appennino Bolognese. Crescere insieme all’uomo però può essere una condanna definitiva a una vita in cattività, perché non apprendendo fin da piccoli il linguaggio del branco non potranno più essere liberati. Ecco quindi la decisione dei ragazzi di Monte Adone di liberare (per la prima volta in Italia), facendoli tornare in natura, i due lupi: seguiti e accompagnati anche da Roberto Festa, che ha trascorso con loro quindici mesi tra le cime innevate e selvagge dell’Appennino, condividendone entusiasmi e delusioni e raccontandoci la loro avventura in modo avvincente e documentato, tra sentieri nelle foreste, ricerche sul campo e notti insonni. Giuseppe Festa è laureato in Scienze naturali e si occupa di educazione ambientale; è autore di diversi reportage sulla natura trasmessi dalla Rai ed è stato protagonista e sceneggiatore del film documentario “Oltre la frontiera”.


Francesca Cavallo
ELFI AL QUINTO PIANO

€ 14,00 – Editore Feltrinelli – Collana: Feltrinelli kids – Pagine:128 – illustrato.

Un viaggio natalizio che si snoda nella città di R., attraversa luoghi come “Piazza delle missioni possibili” e “Via delle eroine che svoltano la giornata” e narra le vicende “eroiche” di un gruppo di bambini determinati ad aiutare gli elfi nel salvare il Natale.
«In questo libro c’è una celebrazione di quello spirito di ribellione e disubbidienza che appartiene anche a “Storie della buonanotte per bambine ribelli» – spiega l’autrice -.
Pur essendo un racconto che possiede tutti gli elementi narrativi di una fiaba di Natale, “Elfi al quinto piano” introduce degli elementi innovativi in questo contesto: i bambini oltrepassano alcune norme imposte dagli adulti e fanno riscoprire ai propri concittadini la bellezza di vivere come una comunità».
Uno dei focus del libro è il tema dell’accoglienza universale: in una città dove tutto resta immobile per paura del cambiamento, saranno i più piccoli ad aprire un varco verso un mondo migliore e più accogliente.

Età  di lettura: da 6 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.