IL VOLANTINO

 Sicuramente il pensiero di qualcuno sarà stato: “Anche CFL adesso ci riempie la cassetta della posta, non bastano tutti gli altri supermercati e rivenditori vari?”. Alcuni “vecchi” soci — come me — aggiungeranno: “Ma CFL non è quella Cooperativa di consumo che ha come motto “Consumare meno – consumare meglio” ed era contraria all’incitamento al consumo?”. Tutto vero, ma i tempi cambiano. 

Quando CFL è nata, ormai 50 anni fa — era il 1972 — lo scopo dei fondatori e dei soci che si sono iscritti era quello di difendere il potere di acquisto del salario dei lavoratori dal monopolio dei commercianti e dei negozianti in genere. Dopo 50 anni l’obbiettivo è sempre quello ma, essendo cambiato il modo di consumare e soprattutto il modo di proporre i prodotti al consumatore, anche CFL — se vuole continuare a rimanere sul mercato e continuare a svolgere il suo ruolo di negozio di vicinato con le caratteristiche che lo contraddistinguono: attenzione al socio/cliente, attenzione alla qualità degli alimenti proposti, continuare a consigliare al consumatore alimenti che non possono avere effetti strani sulla sua salute — deve adeguarsi ai moderni mezzi di comunicazione. I soci più tecnologici sicuramente avranno visto su moderni modi di comunicare — scusate, ma io continuo a chiamarli così perché faccio fatica a pronunciarli e soprattutto a scriverli — le ricette proposte dai nostri collaboratori, ma anche le varie comunicazioni sulle novità dei prodotti e del punto vendita. 

Nonostante la tecnologia, il volantino ha mantenuto saldamente la posizione di mezzo di comunicazione molto capillare e soprattutto molto diffuso. Per questo motivo CFL ha scelto di adeguarsi e iniziare un campagna pubblicitaria che serve per vari scopi: il primo, far sapere a tutti che CFL non è più uno spaccio chiuso, ma è un negozio aperto a tutti; secondo, far sapere che anche in CFL ci sono le offerte a rotazione sui vari prodotti ed è stata introdotta la “MISSIONE RISPARMIO”; terzo, ma molto importante, che CFL continua ad essere il negozio bio per eccellenza e che propone prodotti che solo da noi si possono trovare; e per ultimo, continuare a far sapere che ci siamo e che siamo al passo con i tempi. 

Oltre ai volantini continuiamo la nostra attività normale e promettiamo che, dopo questa “invasione” delle vostre cassette della posta ci fermeremo. Come vedrete nella pagina successiva, è stata proposta ancora la raccolta del risparmio con i bollini e continuerà la distribuzione settimanale dei coupon

Vi aspetto tutti nel negozio rinnovato e soprattutto, visto l’argomento scottante dell’incitamento al consumo, mi piacerebbe che qualche socio/cliente mi mandi qualche  osservazione, anche critica, per continuare il dialogo. 

3 pensieri su “IL VOLANTINO

  1. Buongiorno,
    secondo me tutto dipende da cosa c’e’ sul volantino : cos utili ,come pasta , pelati, farina, olio o cuse superfule o caddirittura dannose come merendine del mulno bianco ,4 salti in padella, bibite gassate ,superalcolici ?
    Nel primo caso il volantino è benaccetto, nel secondo deleterio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.