INAUGURATO UFFICIALMENTE IL NUOVO PUNTO VENDITA DI BADALASCO

Domenica 10 Luglio, alla presenza del sindaco di Fara d’Adda Raffaele Assanelli e del prevosto don Luigi Baggi è stato ufficialmente inaugurato il nuovo punto vendita della Cooperativa Famiglie Lavoratori di Treviglio, nella frazione Badalasco di Fara d’Adda. 

Come ho brevemente ricordato durante l’inaugurazione, il punto vendita è gestito da CFL dal 1° gennaio 2020. 

La cooperativa ACLI SAN LUIGI nel 1952 ha costruito l’immobile dove si trova il punto vendita e lo ha gestito. A seguito di problemi economici, ha preso contatti con CFL e con atto notarile del 24/12/2019 ci ha affittato il ramo di azienda relativo al punto vendita alimentari. L’affitto serviva per dare continuità al punto vendita in attesa di giungere alla fusione per incorporazione, pratica che tra cooperative ha bisogno di tempi burocratici lunghi che, causa COVID, sono diventati ancor più lunghi. La fusione è avvenuta con atto notarile il 22/12/2020, ma abbiamo aspettato a fare l’inaugurazione ufficiale del punto vendita il giorno dell’assemblea dell’approvazione del bilancio consuntivo 2020 di CFL, alla presenza anche dei nuovi soci provenienti dalla ACLI S. Luigi. 

L’operazione di apertura di un nuovo punto vendita traduce in atti l’anima sociale che sta alla base di CFL, come dovrebbe essere di tutte le vere cooperative. CFL non è venuta a Badalasco, così come non è andata a Presezzo, per occupare uno spazio commerciale, ma per garantire alle comunità un negozio di vicinato dove poter fare la spesa, dove le persone non sono solo clienti che producono fatturato, ma persone della tua comunità con le quali, mentre fai la spesa, puoi anche scambiare qualche opinione e anche qualche battuta, che fa bene allo spirito. 

Non bisogna però nascondere che CFL per garantire i posti di lavoro che ha salvato e la continuità del punto vendita, deve operare con criteri commerciali economicamente sostenibili. 

Ringrazio la comunità di Badalasco per come ha accolto CFL e vorrei dire anche per come l’ha sostenuta. Con il COVID faceva comodo avere il negozio sotto casa e speriamo che la comunità continui a frequentare quello che io vorrei definire il “loro negozio”. 

Infine ringrazio il prevosto ed il Sindaco per la loro partecipazione e per le parole di sostegno che hanno espresso per CFL. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.