Due incontri di “Risorse”

Questa primavera RISORSE, associazione culturale per capire meglio l’economia” affronterà due temi di grande attualità: la nuova via della seta e la questione delle disuguaglianze

La questione della nuova via della seta oggi è un po’ sulla bocca di tutti. Il Prof. Dino Gavinelli, (insegna alla Statale di Milano che ospita l’Istituto Confucio e dove ogni anno 150 ragazzi cinesi studiano e “il cinese corre nei corridoi”) dice che è una storia molto giovane. Xi Jinping parlò di questo progetto per la prima volta cinque anni fa, nel 2013, ad Astana (Kazakistan). Oggi in questo progetto sono coinvolti circa una settantina di nazioni asiatiche. Si tratta di un progetto di collegamento via terra e via mare che i Cinesi avevano inizialmente chiamato One Belt, One Roadovvero una cintura, una strada con l’intenzione d creare dei corridoi di collegamento, sia via terra che via mare, tra Asia e Europa. Dall’anno scorso in Cina usano l’acronimo BRI (Belt and Road Initiative).

Noi sappiamo però che  c’è anche una storia molto antica sulla  via della seta,  che risale al secondo secolo A.C.. 

Il prof. Michele Raitano, economista (alla Sapienza di Roma), che collabora anche con il Forum delle disuguaglianze e delle diversità(, parlerà della questione delle disuguaglianze. Nel libro “Il mercato rende diseguali?”scritto insieme a Maurizio Franzini, dice: “Negli ultimi tre decenni il funzionamento dei mercati (di tutti i mercati: del lavoro, dei beni, dei capitali) è radicalmente cambiato e la disuguaglianza nei redditi è notevolmente cresciuta praticamente in tutti i Paesi avanzati, e certamente in Italia. La disuguaglianza nei redditi disponibili – cioè nei redditi da cui maggiormente dipende il nostro benessere economico – sarebbe cresciuta molto di più di quanto non sia accaduto se l’azione redistributiva dello Stato non fosse stata nel complesso efficace; cioè se essa non fosse riuscita a contenere la distanza tra chi sta meglio e chi sta peggio al di sotto di quello che sarebbe stato per effetto della crescita della disuguaglianza nei redditi di mercato che in alcuni Paesi, tra cui il nostro, è stata molto marcata”.

Le due conferenze si terranno a Treviglio, nell’aula magna dell’Istituto G. Oberdan, in viale M. Merisio n. 14, alle 20.45:

  • giovedì 2 maggio Dino Gavinelli, geografo (UNIMI), parlerà della Nuova via della seta;
  • giovedì 16 maggio Michele Raitano, economista (Sapienza di Roma), parlerà della disuguaglianza dei redditi e le sue cause.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.