Lumache in CFL

11754471_1619010331704383_4218120522441161766_oDa qualche tempo sugli scaffali del punto vendita di CFL compare un nuovo prodotto: le lumache … una volta cibo della tradizione povera, poi con l’andar del tempo considerato per anni solo una leccornia, ora divenuto una vera e propria “eccellenza” del nostro territorio grazie alla “Lumacheria del Cerreto” in grado di offrire oggi un prodotto controllato e di alta qualità capace di soddisfare anche i palati più esigenti.
Le lumache,  apprezzate sulle tavole fin dai tempi degli antichi Greci,  proprio per la proprietà di essere un alimento gustoso e dietetico ad un tempo, sono oggi sempre più ricercate in gastronomia (oltre che dall’industria cosmetica e dalla farmacologia) … e a richiederle, oltre a ristoranti stellati, locali che propongono piatti della tradizione o organizzatori di sagre sono in costante aumento anche i consumatori privati.
CFL vuole quindi: sia proporre ai nostri soci un’eccellenza gastronomica del nostro territorio, sia promuovere un’attività a Km 0,  progetto locale di alta qualità.
… Ma quali sono, le proprietà della lumaca, in particolare della varietà  “Vignaiola”, tipo di razza scelta dalla “Lumacheria del Cerreto” per il suo progetto di allevamento di alta qualità gastronomica?
La “Vignaiola” (Helix Aspersa) è un mollusco,dal guscio solido e screziato, ricco di proteine (13,4%) e con una percentuale minima di grassi (1,5%),  contiene  una grande varietà di sali minerali… nelle proteine della sua carne inoltre ci sono tutti gli amminoacidi essenziali … è anche un alimento tra i meno calorici (una porzione di lumache, circa una dozzina, senza condimento fornisce poco più di 80 calorie).
Favorisce l’eliminazione del colesterolo dall’organismo, attraverso le vie biliari. Dal punto di vista dietetico la lumaca è quindi un alimento che può venire assunto nel trattamento di alcune malattie, nei casi di iper – trigliceridemia e iper-colesterolemia, nelle diete dimagranti ecc.
… Ma attenzione … è fondamentale, come per tutti i prodotti alimentari, verificarne la provenienza e per le chiocciole a maggior ragione! Una lumaca in libertà può mangiare di tutto: dalle erbe amare, che si riflettono poi nel suo sapore, ad altre per noi velenose come ad esempio l’oleandro, a cui sono immuni … è quindi opportuno diffidare di un prodotto non allevato e controllato, ma solo raccolto in chissà quali campi. (siriani, magrebini o dell’Est Europa sono i maggiori esportatori)
Non a caso le nostre lumache  provengono esclusivamente dalla “Lumacheria del Cerreto” dove sanno che l’alimentazione è il primo punto da rispettare per ottenere carni pregiate che garantiscano alti livelli di qualità e salubrità;
Lì  le chiocciole sono allevate in un’apposita area recintata  nutrendosi esclusivamente di alimenti vegetali freschi: insalata (quattro o cinque i tipi seminati), cavolo cavaliere, bietola da taglio … alimentazione integrata eventualmente con girasole selvatico, carote e zucchine, alimenti zuccherini di cui  sono  ghiotte e capaci di garantire dolcezza e tenerezza alle loro carni.
Così … ecco la “lumaca italiana” un prodotto di alta qualità,  pronto da gustare in svariate ricette: la classica “lumache trifolate”, gli “spiedini di lumache”, la “fonduta di lumache”, la “frittata di lumache”, gli “spaghetti con le lumache”, il “risotto di lumache”, le “lumache fritte”, le “lumache in paella” e chi ne ha più ne metta.
Cimentatevi in cucina e fateci sapere!…per chi non ha tempo o voglia di mettersi ai fornelli, ma è incuriosito e si sente intrigato, sugli scaffali di CFL potete trovare, oltre a quelle “al naturale”, anche confezioni porzionate di lumache già cucinate secondo le ricette della tradizione: “lumache trifolate”, “al sugo alla contadina” , “con spinaci e speak” …  di un’industria di lavorazione di Cherasco, nel Cuneense, a cui la “Lumacheria del Cerreto” conferisce parte del suo prodotto, dove ha anche sede l’Istituto Internazionale di Elicicoltura, ispiratore del progetto, ulteriore garanzia della sua qualità. Buon appetito! In cooperativa le lumache le trovate sullo scaffale di fronte alla macelleria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.