Recensioni di febbraio

Michel Houellebecq
SEROTONINA
La Nave di Teseo, 2019, collana “Oceani”, pag. 332
€ 19,00 (al socio € 16,15)
disponibile anche in epub a € 9,99

Ottavo romanzo dello scrittore francese: il protagonista è Florent–Claude Labrouste, quarantaseienne funzionario del Ministero dell’agricoltura che vive una relazione ormai al tramonto con una donna giapponese più giovane di lui, con cui convive in un appartamento in un anonimo grattacielo alla periferia di Parigi. Analogamente ai personaggi degli altri libri di Houellebecq, anche Florent–Claude è uno sconfitto, cinico e disilluso, ossessionato dal sesso e incapace di relazionarsi in modo adeguato in un rapporto d’amore. Depresso, lascia Parigi e il lavoro rifugiandosi in Normandia, dove ritrova l’amico di vecchia data Aymeric, allevatore di mucche, messo in crisi dalla globalizzazione e dai prodotti che arrivano da oltreoceano. Captorix è la piccola compressa bianca che gli permette di tenere sotto controllo una depressione sempre più incalzante: antidepressivo di nuova generazione prescrittogli dal dottor Azote, un medico di base, è in grado di stimolare la produzione di serotonina, l’ormone della felicità — inibendo però la sintesi del testosterone, con conseguente perdita del desiderio sessuale. Vecchiaia, solitudine, consapevolezza del fallimento incombono sul protagonista, che ripercorre nostalgicamente le storie d’amore più importanti della sua vita, metafore della condizione ineludibile della solitudine umana.


Cristina Cattaneo
NAUFRAGHI SENZA VOLTO
Dare un nome alle vittime del Mediterraneo
Raffaello Cortina, 2018, collana “Temi”, pag. 198, illustrato
€ 14,00 (al socio € 11,90)

La realtà dell’emigrazione, sui barconi in transito nel Mediterraneo diretti verso l’Europa facendo scalo “anche” sulle coste italiane, viene qui raccontata attraverso i casi affidati a un medico legale. I corpi dei vivi come quelli dei morti fanno emergere la violenza e la disperazione che caratterizzano il nostro tempo, attraverso le storie di chi nella sua fuga della speranza non ha avuto fortuna, incontrando la morte: tra questi il corpo di un ragazzo con in tasca un sacchetto di terra del suo Paese, l’Eritrea; quello di un altro, proveniente dal Ghana, con addosso una tessera di donatore di sangue e una della biblioteca pubblica del suo villaggio; i resti di un bambino con addosso un giubbotto nella cui cucitura interna è nascosta la pagella scolastica, scritta in arabo e in francese. Nell’emergenza umanitaria quotidianamente in atto, i dati ci dicono che oltre la metà delle vittime non riesce a essere nemmeno identificata.


Peppo Bianchessi, Aidan Chambers
IL VERMO
Rizzoli, 2017, pag. 66, rilegato, formato gigante, pagine srotolabili e completamente apribile
€ 32,00 (al socio € 27,20)

Il libro è una coloratissima graphic novel in formato gigante, illustrata in modo spettacolare, che si apre a fisarmonica; le pagine apribili a soffietto fanno sì che le illustrazioni proseguano senza soluzione di continuità, raggiungendo una lunghezza di 15 metri. I disegni di Peppo Bianchessi sono ricchi di dettagli, particolarmente evocativi e dalle atmosfere sognanti. La copertina fa intravvedere una specie di foresta che nasconde qualcosa di squamoso, avviluppato in spire, facendo intravvedere in mezzo alle foglie di un albero un solo occhio.

La vicenda: in Inghilterra nel 1941, mentre cadono le bombe sulle città, il piccolo Tidman si reca dal nonno in un paesino di minatori e ascolta da lui il racconto di una leggenda locale: una mostruosa creatura chiamata il vermo, che cresce ininterrottamente, proprio come le nostre paure, ma che viene affrontata e sconfitta da un giovane coraggioso. Una storia antica, leggenda che si mescola alle dettagliate ricostruzioni storiche della guerra, con le pagine che si srotolano per metri sotto gli occhi dei lettori.

Il testo è di Aidan Chambers (1934): scrittore inglese, è considerato una delle voci più importanti della moderna letteratura per giovani e adulti. Nel 1969 ha fondato, insieme alla moglie, la casa editrice Thimble Press.

Lettura indicata dai 7 agli 11 anni


Aldo Bongiovanni
BASTA GRANO!
Come realizzare prodotti da forno eccezionali con farine alternative e senza glutine
Edizioni Tecniche Nuove, 2016, collana “Salute e benessere”, pag. 192, illustrato
€ 19,90 (al socio € 16,92)

Il libro parla di panificazione e prodotti da forno che utilizzano farine ottenute da cereali alternativi rispetto al frumento, pseudocereali o legumi, tutti privi di glutine; fornisce accorgimenti e indicazioni, consigli e idee per il loro utilizzo in cucina, a partire dai pre–fermenti usati per la panificazione, passando poi alle materie prime, alle miscele senza glutine, agli accessori e alle ricette per preparare pani speciali, pizze, focacce, pane senza glutine.

Aldo Bongiovanni vive e lavora a Villanova Mondovì, una piccola borgata ai piedi delle Alpi Cuneesi, dove gestisce un mulino che produce sfarinati biologici lavorati a pietra; tiene un blog con cui condivide le proprie conoscenze sui prodotti naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.