Tempo di bilanci e auguri

Sembra ieri quando scrivevo della buona stella che ci seguiva e ci proteggeva, illuminandoci nel momento in cui il CdA di CFL doveva compiere delle scelte importanti, ed eccoci qui…. è di nuovo Natale.

A inizio anno prevedevo che sarebbe stato difficile fare nel 2018 altrettanto bene come nel 2017. Mi devo ricredere. Per il bilancio bisogna aspettare le chiusure contabili che saranno disponibili solo a marzo, ma per il resto sono pienamente soddisfatto.

Il CdA è sempre molto unito e questo ci ha permesso di prendere qualunque decisione, anche le più importanti, con un dialogo costruttivo che ci ha portato a prendere decisioni unanimi senza contrasti personali o demagogici.

I collaboratori si sono resi sempre disponibili per garantire il buon funzionamento del punto vendita e non hanno fatto mancare ai soci la loro attenzione.

L’utile della passata gestione ci ha permesso di affrontare con tranquillità il programma di rinnovamento del punto vendita.

I soci che normalmente fanno la spesa nel punto vendita si saranno accorti che i banchi di macelleria e gastronomia sono nuovi, oltre a tutti i frigoriferi, che sono più moderni, con le porte, ma soprattutto, anche se non si vede, sono a risparmio energetico, che significa che il risparmio in bolletta abbassa l’onere dell’investimento. Anche l’Area soci è stata ricollocata in una zona più riservata, lasciando ulteriore spazio al punto vendita e con l’occasione si sono “rinfrescate” anche le parti interne ed i pilastri con una mano di idropittura ecologica. Con l’occasione dell’iniziativa “Pianura urbana” alla quale abbiamo aderito, abbiamo dato un nuovo aspetto alla facciata, non con una semplice pennellata ma con un tocco d’artista.

Oltre agli investimenti di tipo economico, nel 2018 non abbiamo trascurato nemmeno la parte sociale e di aggregazione dei soci. Grazie all’impegno della “Associazione dei volontari di CFL” è stata organizzata una gita di due giorni — mi si passi il termine — “enogastonomicaculturale”. Un ritorno al passato con la visita al sacrario di Redipuglia e a Caporetto, pernottamento ad Udine e per finire visita al nostro fornitore di prosciutti S. Daniele a San Daniele del Friuli con pranzo nel ristorante della stessa ditta.

La campagna libri scolastici è stata gestita dai volontari e — devo dire — con molta grinta, nonostante le difficoltà di consegna che, specialmente nell’ultima fase, le case editrici hanno creato.

CFL anche quest’anno si è adoperata, attraverso la collaborazione con le scuole, gli enti e le associazioni per favorire stage, tirocini e inserimenti lavorativi.

Il programma di interventi previsto per il 2018 è stato portato a termine e questo ci ripaga dell’impegno profuso e del tempo che abbiamo dedicato a CFL, nella speranza che i nostri soci riconoscano i nostri sforzi e continuino a sostenerci sia moralmente ma soprattutto economicamente, continuando a fare le loro spesa nel nostro punto vendita.

Non posso dimenticare chi, usando un termine alpino, “è andato avanti”… Non cito nessuno per non dimenticare qualcuno.

Auguro a tutti indistintamente di trascorrere il Natale e le feste di fine anno nel migliore dei modi, con l’auspicio di ricaricarci e prepararci per le sfide del futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.