FREDDO E GELO? COPRIAMO LE PIANTE

Con l’arrivo dell’inverno, ecco le strategie da adottare per proteggere il verde dalle basse temperature 

Il freddo è ormai giunto alle porte e il bravo ortista deve proteggere le piante più delicate come agrumi, basilico, pomodoro e rosmarino dai rigori dell’inverno. Soprattutto le piante giovani e quelle meno adattate al clima rigido possono soffrire il gelo e addirittura morire di freddo. Per proteggere le radici si può coprire la terra ai piedi della pianta con pacciamatura di paglia o altro materiale isolante, poi infilarla in un sacchetto di plastica e riempire lo spazio attorno al vaso con altra paglia o materiale da imballaggio tipo granuli di polistirolo. I contenitori più grandi, invece, possono essere rivestiti con uno strato di carta o stoffa, tenuto fermo da una rete di plastica a maglie strette. 

Per proteggere sia le radici sia la parte aerea, si può usare un sacchetto di plastica trasparente, chiuso in alto, nel quale sia stato praticato qualche foro per l’aria. Nelle giornate più calde, si aprirà il sacchetto per arieggiare la pianta. Oppure si possono avvolgere tutti i rami in un telo di tessuto–non tessuto che ha il pregio di consentire il passaggio dell’aria, scongiurando così l’insorgere di malattie crittogamiche. Anche gli scatoloni possono contenere comodamente un vaso e trasformarsi in una miniserra: il coperchio potrà essere alzato di giorno e chiuso di notte. Inoltre, sarà più facile sostituirli nel caso in cui umidità e o pioggia li avessero rovinati. 

Qualsiasi riparo venga scelto, è opportuno isolare i vasi dal pavimento, appoggiandoli su qualche mattone. È consigliabile, inoltre, non lasciare le piante isolate una dall’altra, ma raggrupparle insieme in un angolo protetto, in modo tale da creare un habitat più favorevole. 

fonte: campagnamica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.