La zucca

La zucca è un alimento protagonista della stagione autunnale e, grazie al suo colore arancione e al suo sapore, si presta a numerose ricette, dai primi piatti al dolce.

La zucca ha un basso apporto calorico, oltre a preziose propriet nutrizionali. Questo squisito ortaggio arriva sulle nostre tavole a partire dalla fine di agosto. Per scegliere una buona zucca basta stare attenti a che sia soda e matura: provate a colpirla con il pugno della mano e accertatevi che emetta un suono sordo; guardate anche il picciolo, assicurandovi che sia ben saldo all’ortaggio. Infine considerate l’aspetto della buccia, che non deve presentare evidenti ammaccature. Queste regole valgono se la acquistate intera. Se invece la prendete a fette, guardate che non siano troppo asciutte. La zucca va conservata avvolta nella pellicola solo per qualche giorno in frigorifero; per mangiarla anche a distanza di mesi dovrete congelarla, non prima però di averla sbollentata.

Crema di zucca e patate al profumo di rosmarino

Ingredienti 

  • 2 bicchieri (400 ml circa) di acqua
  • 300 ml (un bicchiere e mezzo) di latte
  • 2 cucchiai (30 ml) di olio extravergine d’oliva
  • 5 fette di pane in cassetta
  • 200 g (2 medie) di patate
  • 1 pizzico di pepe
  • 2 rametti di rosmarino
  • q.b. di sale
  • 350 g di zucca

Preparazione Togliere la scorza e tagliare la zucca a dadini piccoli. Sbucciare le patate e tagliarle a piccoli pezzetti. Unire i dadi di patata a quelli di zucca.

Nel frattempo, mettere sul fuoco una pentola capiente e, quando sar molto calda, rosolare patate e zucca, senza aggiungere olio, burro o soffritto: in questo modo, si potr assaporare il vero sapore degli ortaggi.

Dopo che la zucca e le patate iniziano a formare una leggera crosticina dorata, aggiungere l’equivalente di 2 bicchieri di acqua.

Aggiustare di sale e pepe, mescolare velocemente e portare ad ebollizione. Chiudere la pentola con il coperchio e cuocere, mescolando di tanto in tanto, per circa 15–20 minuti, finché le verdure avranno raggiunto una consistenza piuttosto cremosa.

Per sapere con esattezza quanta acqua è necessaria per la preparazione della zuppa, è sufficiente aggiungere il liquido fino a coprire le verdure in superficie.

Preparare i crostini rimuovendo il bordo a 5 fette di pane in cassetta e ricavarne tanti piccoli cubetti. Mettere sul fuoco una padella capiente e, quando sar calda, aggiungere due cucchiai di olio ed un rametto di rosmarino, quindi versare i cubetti di pane e lasciare rosolare per bene. Se necessario, aggiungere un po’ di sale per rendere più gustosi i crostini.

Con l’aiuto di un mixer ad immersione, rendere le verdure in crema, aggiungendo gradualmente 1 ½ bicchiere di latte, possibilmente caldo. Per insaporire la zuppa, unire il rametto di rosmarino alla crema ottenuta e lasciarlo nella zuppa fino al momento di servire.

Zucca al forno gratinata

È la più classica e semplice ricetta di zucca al forno gratinata. È possibile aggiungervi cipolla e capperi, ma si può gratinare la zucca anche da sola, oppure unire olive nere. È importante di­sporre le fette di zucca in maniera ordinata e senza sovrapporle.

Ingredienti

  • zucca
  • pangrattato
  • parmigiano grattugiato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • a scelta: cipolla, capperi, olive nere

Preparazione Pulire e tagliare la zucca a fette di circa 1 cm di spessore.

Preparare un composto con parmigiano e pangrattato in egual misura, sale e pepe.

Ungere di olio la teglia e disporre in ordine le fette di zucca, senza che si sovrappongano.

Cospargere abbondantemente il preparato di parmigiano e pangrattato.

A questo punto decidere se aggiungere cipolla a fette e capperi, oppure olive nere. Infornare in forno gi caldo alla temperatura di 200°C fino a che la zucca risulti morbida. Generalmente sono sufficienti 10–15 minuti.

Prima di sfornare, utilizzare il grill del forno per gratinarla.

Si può servire calda o tiepida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.