Recensioni di maggio

Antonio Di Martino, Fabrizio Cammarata
Un mondo raro
Vita e incanto di Chavela Vargas

Le Onde, collana “La nave di Teseo”, 2017, pag. 268
€ 15,00 (al socio € 12,75)

Il dolore e una coraggiosa solitudine hanno caratterizzato la vita di Chavela Vargas, una delle cantanti più famose e importanti dell’America latina; il libro ci racconta la biografia romanzata di Chavela — il cui nome vero era Isabel Vargas Lizano, — nata nel 1919 da una famiglia benestante del Costarica che non accettava i suoi modi da maschio e la teneva nascosta quando arrivavano degli ospiti, tenuta distante affettivamente anche dalla madre che non sopportava nemmeno di averla vicina. Si era trasferita in Messico a 14 anni, dove aveva cominciato a cantare per le strade; ma la sua carriera era iniziata negli anni Quaranta, con una vita spesa tra musica, alcool e passioni impossibili, dai concerti nelle bettole al pubblico dell’Olympia di Parigi, una vita caratterizzata da incontri folgoranti, amori travolgenti e struggenti addii. Chavela è stata una donna di grande forza ma anche di grandi fragilità, dalla voce che ti assale dentro, di grande intensità emotiva, che aveva difficoltà a esibirsi e cantare in un ambiente tradizionale come quello della canzone ranchera, rifugiandosi per questo nell’alcool e nella tequila. Ha cambiato il ruolo delle donne che la cantavano, tradizionalmente vestite di balze, fiocchetti, crinoline e scollature provocanti: lei vestita con il poncho e i pantaloni da lavoro. Aveva amato, riamata, Frida Kahlo; indipendente dai discografici che ne avevano sfruttato la fama, lasciandola poi in miseria per un lungo periodo, dimenticata da tutti e creduta addirittura morta; successivamente riportata sulla scena da una giovane avvocata che si era innamorata di lei — una sua esibizione a Madrid la fece scoprire al regista Pedro Almodovar, che ha usato le canzoni di Chavela nei suoi film, in particolare con Volver ha portato alla sua riscoperta. Chavela è morta nel 2012.

Gli autori sono due cantautori siciliani che insieme al libro hanno pubblicato anche un CD, prodotto da Picicca e distribuito da Believe solo in formato digitale e vinile, contenente dieci classici di Chavela Vargas, reinterpretati in italiano e registrati a Città del Messico insieme ai Macorinos, gli ex chitarristi della cantante. La prefazione è di Pino Cacucci.

Ripercorre la sua vita anche il documentario Chavela di Catherine Gund e Daresha Kyl (presentato al festival di Berlino nel 2017), attraverso rari materiali d’epoca, qualche disco con la sua voce roca, brani di un’intervista in età già avanzata, le interviste con le donne che l’hanno conosciuta e amata, e con Pedro Almodovar.


Anna Maria Siccardi, Valeria Vitali
Crowdfunding e personal fundraising: la nuova frontiera del dono
Analisi, spunti e strumenti per pianificare una solida campagna di crowdfunding e personal fundraising

EPC, 2018, collana “Digital Marketing”, pag. 147, illustrato
€ 16,00 (al socio € 13,60)

L’argomento del donation crowdfunding in Italia non è ancora stato approfondito adeguatamente: per questo motivo le due co-founder di Rete del Dono — una delle piattaforme di finanza alternativa più conosciute in Italia — hanno deciso di descrivere la propria esperienza all’interno di questo libro, che ci offre un’analisi sul mondo della raccolta fondi per le donazioni on-line e sul personal fundraising, fornendo anche spunti e indicando gli strumenti per realizzare e mettere in atto una campagna di crowdfunding di successo. Il mercato italiano del crowdfunding si è sviluppato piuttosto velocemente, ma la sua crescita è ancora marginale rispetto a Paesi come Stati Uniti o Gran Bretagna. Per ridurre il divario, la regolamentazione del settore è stata aggiornata nel 2017 con l’introduzione di due novità, in vigore dal 2018: l’accesso all’equity crowdfounding è stato consentito a tutte le tipologie di PMI (mentre in precedenza questa modalità di raccolta fondi on-line era utilizzabile solamente da start–up o piccole e medie imprese innovative — vale a dire da una piccolissima parte delle imprese italiane, costituite principalmente da piccole e medie imprese); la tassazione del social lending è stata abbassata al 26%, come per i redditi degli strumenti finanziari, mentre precedentemente l’aliquota poteva arrivare al 43%, annullando l’interesse degli investitori per i prestiti peer–to–peer.


Angelofabio Attolico, Claudio Focarazzo, Lorenzo Lozito
Il Cammino materano
A piedi lungo la via Peuceta

Terre di Mezzo, 2019, collana “Guide.Percorsi”, pag. 97, illustrato
€ 15,00 (al socio € 12,75)

Camminare da Bari alla città dei Sassi, dichiarati nel 1993 Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, lungo il Cammino materano parte da Bari e attraversa i territori che furono popolati dai Peuceti, popolazione italica delle Murge: in tutto sono 7 giorni, percorrendo i 165 km del cammino, con una percentuale di asfalto però piuttosto alta, il 50%. Si cammina in mezzo a ulivi, mandorli, vigneti e muretti a secco tra Puglia e Basilicata, in un paesaggio in bilico tra passato e presente, con gli orizzonti infiniti dell’altopiano delle Murge, modellati dal lavoro secolare dell’uomo. Nella guida, appena pubblicata da Terre di Mezzo, troviamo tutto quello che ci serve per partire: descrizione del percorso e delle tappe, cartine dettagliate, altimetrie, dislivelli, luoghi dove dormire, ma anche approfondimenti storici e culturali, le località più significative da visitare e i consigli per scoprire l’enogastronomia locale. Le tracce GPS si possono scaricare gratuitamente sul sito del Cammino materano, dove si può richiedere anche la credenziale da timbrare lungo il cammino, che darà poi diritto al testimonium. Matera è stata nominata Capitale europea della cultura per il 2019, insieme alla bulgara Plovdiv: è la prima realtà del sud Italia ad aver ricevuto questo riconoscimento; città di grande fascino, è attraversata da un fitto reticolo di viuzze, tra palazzi barocchi, abitazioni scavate nel tufo, chiese rupestri e antiche cisterne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.