NEI PIATTI SPUNTANO I BROCCOLI

I broccoli, grazie alla presenza di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti, sono alimenti particolarmente sani. Scopriamo tutte le loro proprietà e i modi migliori per consumarli approfittando al meglio dei benefici che offrono.

I broccoli (o cavoli broccoli) sono una verdura verde la cui forma ricorda un po’ quella di un albero in miniatura. Si tratta di una varietà di Brassica oleracea, parte della famiglia delle crucifere (o crocifere) insieme a cavolfiore e cavoli.

Di questa pianta si mangiano le infiorescenze non ancora mature, che possono essere consumate sia crude che cotte e, in ogni caso, vengono considerate una specie di superfood, visti i tanti benefici che offrono al nostro organismo.

Come prima cosa vi elenchiamo una serie di proprietà dei broccoli che vi farà capire l’importanza di inserire più spesso questi alimenti nella nostra alimentazione, ovviamente quando sono di stagione.

  • Preziosa riserva di vitamine e sali minerali: I broccoli sono una buona fonte di ferro, potassio, calcio, selenio e magnesio, nonché di vitamine A, C, E, K e una buona gamma di vitamine del gruppo B, incluso l’acido folico.
  • Antiossidanti: i broccoli contengono potenti antiossidanti, queste molecole sono in grado di inibire o neutralizzare il danno cellulare causato dai radicali liberi. Ciò può comportare una riduzione dell’infiammazione e un effetto protettivo generale per la salute.
  • Promuovono una digestione sana e la regolarità intestinale: ricchi di fibre, i broccoli supportano una sana funzione intestinale e la salute dell’apparato digerente. Grazie alla presenza di fibre alimentari aiutano anche a mantenere il senso di sazietà.
  • Aiutano la salute del cuore: uno studio condotto da Nutrition Research ha scoperto che il consumo di broccoli al vapore riduce la quantità totale di colesterolo nel corpo e, di conseguenza, il rischio di malattie cardiovascolari. 
  • Fortificano le ossa: la vitamina K contenuta nei broccoli è un nutriente essenziale per la coagulazione del sangue e può svolgere un ruolo importante anche nel mantenere le nostre ossa sane e forti.
  • Fanno bene alla vista: i broccoli contengono alcuni carotenoidi chiamati luteina e zeaxantina che, in due studi del 2006 e del 2003,  sono stati collegati ad un ridotto rischio di disturbi agli occhi legati all’età, come la cataratta e la degenerazione maculare.
  • Aiutano a prevenire il cancro: esistono prove del fatto che una dieta sana può ridurre il rischio di cancro. Ulteriori ricerche hanno suggerito che i broccoli possono avere proprietà anti-cancro  e potrebbero ridurre il rischio di cancro alla prostata. Vi avevamo parlato anche di uno studio dello scorso anno che aveva trovato proprio nei broccoli il segreto per bloccare i tumori.
  • Tengono a bada la glicemia: mangiare broccoli può aiutare a ridurre la glicemia e migliorare il controllo del diabete. Ciò è probabilmente correlato al contenuto di antiossidanti e fibre.
  • Supportano le funzioni cerebrali e rallentano il declino mentale: alcuni dei nutrienti e dei composti bioattivi presenti nei broccoli possono rallentare il declino mentale e supportare la funzione sana del cervello e dei tessuti nervosi. Uno studio su 960 anziani ha rivelato che una porzione al giorno di verdure verde scure, come i broccoli, può aiutare a resistere al declino mentale dovuto all’invecchiamento.

.

Altri vantaggi che offrono i broccoli sono poi una migliore fertilità (ottimi anche in gravidanza data la presenza di acido folico), una buona salute dentale e gengivale oltre che il supporto al lavoro del fegato e al sistema immunitario.

Abbiamo capito che i broccoli fanno particolarmente bene ma pochi sanno come mangiarli nel modo corretto per ottenere da questa verdura il massimo dei benefici.

Innanzitutto bisogna sapere che spesso si elimina troppo. Dei broccoli infatti si consuma, nella maggior parte dei casi, solo la parte centrale scartando del tutto gambi e foglie ma questo è un errore dato che proprio qui si concentrano sostanze importanti come ad esempio le fibre e il betacarotene. Aggiungete quindi alle vostre ricette anche un bel pezzo di gambo e alcune foglie.

www.greenme.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.