Recensioni di giugno

copertina del libro

Nanni Balestrini
Le avventure della signorina Richmond e Blackout
Poesie complete. Vol. 2°: 1972–1989
DeriveApprodi, 2016, pag. 500
€ 25,00 (al socio € 21,25)

Il 19 maggio 2019, a 83 anni, è morto Nanni Balestrini, scrittore, poeta e saggista, tra i protagonisti del movimento di avanguardia letteraria “Novissimi” e del “Gruppo 63”, che riuniva gli scrittori della neoavanguardia facendo riferimento alle idee del marxismo e alla teoria dello strutturalismo; nel 1963 ha composto la prima poesia realizzata con un computer. Vogliamo proporvi uno dei volumi delle raccolte delle poesie complete, che comprende le opere scritte negli anni Settanta e Ottanta: “Non capiterà mai più”, “Le avventure complete della signorina Richmond”, “Vivere a Milano”, “Blackout”, “Ipocalisse”, seguite da un’antologia critica essenziale.

I suoi versi sperimentali, dall’andamento di ballata, ci accompagnano lungo alcuni decenni della storia italiana che appare viva ai nostri occhi. Balestrini è autore anche di romanzi sulle lotte politiche del ’68 e degli anni di piombo, come “Vogliamo tutto”, ispirato ai fatti dello “autunno caldo” del 1969; “Gli invisibili”, “Sandokan”, che vedono protagonisti le lotte e gli ideali di un’intera generazione; e di libri che ci raccontano la società italiana (“Storia di camorra”). Per l’autore infatti la scrittura deve sempre essere legata al contesto storico, e mai cristallizzata in un’unica forma, definita per tradizione, come ci dice nella prefazione introduttiva del “Gruppo 63”: “Che cosa ci si aspetta dagli scrittori? Che nelle loro finzioni introducano dosi più o meno cospicue di verità, lampi di conoscenza sui mondi reali o immaginabili. La lingua della scrittura letteraria non è mai innocente e “naturale”. È invece storicamente determinata e sempre in lotta con se stessa per non ripetere il già fatto. In una certa epoca si può, con qualche profitto, variare e arricchire; in altre epoche, quando si avverte l’esaurimento irrimediabile dei correnti modelli linguistici e formali, si è spinti, se vogliamo dallo spirito dei tempi, a ricercare il nuovo, a escogitare inediti modi di raccontare, di fare poesia o teatro”. “Caosmogonia”, uscita nel 2010, è la sua ultima raccolta poetica. Balestrini ha svolto un ruolo determinante nella nascita delle riviste di cultura “Il Verri”, “Quindici”, “Alfabeta”, “Zoooom”, ed è stato attivo anche nel campo delle arti visive, esponendo in numerose gallerie in Italia e all’estero.

Concludiamo con le parole del poeta:
Basta scappare
sui vetri rotti
arrotolati attimi
labili inghiottono
febbrili sublimazioni
la stella implode
dopo il collasso
poesia pura
ce la faremo.


copertina del libro

Daniele Fajner, Mimmo Marconi
Birra
Fare e gustare
dagricole–New Business Media, 2011, pag. 176, illustrato
€ 15,00 (al socio € 12,75)

È opinione comune che il produrre birra in casa con la giusta gasatura e una buona quantità di schiuma sia difficile; per questo viene considerata spesso un prodotto esclusivamente industriale. Gli autori ci dimostrano che non è così: infatti fino al XIX secolo in molti Paesi europei fare la birra era un’attività casalinga, esercitata dalle massaie e paragonabile alla panificazione.

Dopo averci presentato la storia della birra, il libro ci spiega quali ingredienti utilizzare per produrla in casa secondo varie ricette codificate, che ci vengono presentate insieme agli stili di molta parte del mondo-birra, o secondo uno stile proprio. Si passa quindi al processo produttivo: progettare e fare la birra, con le ricette e una parte dedicata alle misure da effettuare in birreria. Singoli capitoli vengono dedicati al mondo birrario tedesco, a quello anglosassone e a quello belga; a chiusura un vocabolario, “le parole della birra”, che ci permette di descriverne con precisione le caratteristiche organolettiche; obiettivo fondamentale è quello di saperla assaggiare e distinguerne le peculiarità organolettiche, per poter migliorare progressivamente i risultati della propria produzione.


copertina del libro

Giulia Lemma, Tony Wolf
Dizionario illustrato italiano–inglese
Giunti Junior, 2009, pag. 384, illustrato,
€ 9,90 (al socio € 8,42)

2000 vocaboli e i disegni di Tony Wolf guidano i bambini che hanno voglia di imparare e insieme divertirsi, e insieme a loro i genitori che vogliono aiutare l’apprendimento della lingua inglese fin dai primi anni del proprio bambino.

Lettura indicata dai 5 anni


copertina del libro

Rudyard Kipling
Bee bee, Pecora Nera
Orecchio Acerbo, 2019, collana “Pulci nell’orecchio”, pag. 84, illustrato
€ 12,50 (al socio € 10,63)

Punch (Kipling) e Judy, bambini britannici, vivono in India circondati dall’affetto di genitori e domestici indigeni. Ma li aspetta la scuola in Inghilterra. Lontani da mamma e papà, sono ospiti da zia Rosa. Per Punch l’esperienza è disastrosa: vessato e umiliato dalla donna, bigotta e rigida, che gli rifila il soprannome di “Pecora Nera”, quegli anni lo segneranno per sempre. Il breve racconto fa riferimento alla vicenda autobiografica dell’autore, che nel 1871, all’età di 5 anni, fu mandato dalla famiglia a a Southsea, in Inghilterra, insieme alla sorellina Alice (detta Trix), per frequentare la scuola primaria, affidato ai coniugi Holloway, lontani parenti: zia Rosa, zio Harry e il loro figlio Harry; i bambini saranno ospiti in quella che l’autore chiamava «The House of Desolation» (la casa della desolazione). L’allontanamento dall’India, dove viveva con la famiglia circondato dall’affetto dei genitori, viene considerato da Kipling come il periodo più infelice della sua esistenza a causa delle vessazioni e delle umiliazioni subite.

Le illustrazioni sono di Fabian Negrin.

Lettura indicata dagli 8 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.