L’impatto del coronavirus sulla filiera agricola europea

Senza diritti dei lavoratori agro–alimentari, la filiera alimentare europea si muove su terreno accidentato. Mentre la pandemia da coronavirus si diffonde in tutta Europa, anche le conseguenze per l’agricoltura europea si stanno facendo sentire. Le istituzioni dell’Unione europea e i leader nazionali si sono impegnati a garantire che le forniture alimentari non siano influenzate e…

DECRETO CLIMA, PRIMO PASSO

Approvato all’unanimità dal Consiglio dei Ministri. Al termine di una faticosa trattativa, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa è riuscito “a portare a casa” il decreto clima. Quello approvato è un testo frutto di compromesso, per certi versi al ribasso, ma è un primo timido passo. È il segno di un’emergenza climatica che comincia, con notevole…

IMPARARE COSA MANGIARE È UNA SCELTA QUOTIDIANA

Il claim della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, celebrata dalla FAO il 16 ottobre, è «Un’alimentazione sana. Per un mondo #Famezero», con l’accento posto non solo sulla necessità di ridurre il numero di persone che hanno difficoltà ad accedere al cibo, quanto piuttosto sul tipo di cibo che si consuma. Su questo tema Slow Food lavora e…

UN SISTEMA ALIMENTARE IMPAZZITO

Si è celebrata ieri la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, in cui, come ogni anno, la Fao ci invita a riflettere sul cibo. In questa edizione ci esortava ad agire a ogni livello per raggiungere il secondo obiettivo dell’Agenda 2030: “un’alimentazione sana per un mondo a #famezero”. Non si tratta quindi di un tema nuovo, ma il…

Giù le mani dall’Amazzonia

Bolsonaro deforesta l’Amazzonia: il 60% in più rispetto a giugno 2018 Circa 762,3 chilometri quadrati, pari a 106.000 campi da calcio. È difficile da scrivere, figuratevi immaginarne l’ampiezza. Eppure è la superficie disboscata a giugno nell’Amazzonia brasiliana, il 60% in più rispetto all’anno precedente, come denunciato dall’INPE, l’Istituto nazionale di ricerca spaziale. Quello che siamo…

Curiamo il nostro fratello blu

Di solito si ricordano e si celebrano le giornate dell’indipendenza, invece il 9 luglio l’Europa si è trovata a fare i conti con una ricorrenza di segno opposto: il Fish Dependence Day. Questo giorno identifica simbolicamente per l’Europa la fine di pesce, molluschi e crostacei da approvvigionamento interno e l’inizio delle importazioni — quindi della…