KIWI GIALLO: PROPRIETÀ E BENEFICI DI UN FRUTTO TRENDY

Compri un kiwi ma ti rendi subito conto che ha qualcosa di strano. 

La buccia non presenta i classici peletti, il suo colore è un po’ più chiaro del solito. 

Eppure il profumo è così buono. 

Decidi di metterlo comunque nel carrello, arrivi a casa e ne tagli un pezzetto. Ma cosa hai comprato, un kiwi giallo? 

Esattamente: il kiwi giallo è una varietà dalla polpa dorata e dal sapore zuccherino e rinfrescante, molto più dolce rispetto al “cugino” verde a cui siamo abituati. 

CARATTERISTICHE DELLA PIANTA DI KIWI GIALLO 

I kiwi sono delle bacche prodotte da diverse piante della famiglia Actinidia, dei rampicanti che possono toccare i 10 metri di altezza. Ogni pianta produce una tipologia di bacca diversa: 

L’Actinidia Deliciosa è normalmente associata al kiwi verde, caratterizzato da una buccia pelosa e da un sapore acidulo; 

L’Actinidia Chinensis sviluppa invece delle bacche lisce e dall’interno giallastro e dolce, ossia i famosi kiwi dalla polpa gialla. 

Il kiwi è originario del sud–est asiatico, ma le caratteristiche della pianta ne hanno permesso la coltivazione anche nell’Europa occidentale e in Oceania. Anche se negli ultimi anni è stata registrata una flessione nel settore, l’Italia è il terzo produttore mondiale di kiwi con 200.000 tonnellate di bacche, un terzo delle quali raccolte nel Lazio. 

La varietà verde del frutto è disponibile più o meno tutto l’anno, e inizia a popolare i banchi ortofrutta già a ridosso dei mesi più freddi. 

Il kiwi giallo ha invece una resa differente, dato che giunge a maturazione in estate. 

PROPRIETÀ DEL KIWI GIALLO 

Il kiwi a polpa gialla possiede delle caratteristiche organolettiche molto diverse rispetto alla variante di colore verde. 100 grammi di prodotto apportano i seguenti valori nutrizionali: 

valore energetico: 60 kCal; 

proteine: 1,23 g; 

carboidrati: 14,23 g di cui, zuccheri: 10,98 g; 

grassi: 0,56 g. 

Sempre in confronto con la variante dalla polpa verde, il kiwi giallo contiene notevoli quantità di vitamina C (acido ascorbico). 

In particolare, le quantità di acido ascorbico sono notevoli: 100 grammi di kiwi verde apportano circa 80 mg di vitamina C, mentre la stessa quantità di kiwi giallo ne contiene più del doppio. 

Alcune varietà di kiwi a polpa gialla sono molto ricche di potassio, un minerale che contribuisce al benessere dell’apparato cardiocircolatorio, mentre sono più carenti in fibre rispetto al kiwi verde. 

KIWI GIALLO: BENEFICI 

La vitamina C possiede delle note proprietà benefiche: si tratta di un potente antiossidante, cioè di una sostanza che contrasta l’azione dei radicali liberi. Queste molecole vengono prodotte naturalmente durante il ciclo della respirazione, ma se accumulate in grandi quantità nell’organismo provocano l’invecchiamento delle cellule. 

Ecco perché gli antiossidanti sono così importanti per il nostro benessere: una dieta ricca di vitamina C mantiene l’organismo giovane e in salute, contribuendo inoltre a rafforzare il sistema immunitario e a proteggerlo dai malanni di stagione. 

Sembra che la vitamina C abbia infatti un ruolo attivo nell’accorciare la durata del raffreddore e dell’influenza. 

Il kiwi giallo è inoltre una miniera di potassio, una sostanza che regola la pressione sanguigna e che contribuisce a ridurre le quantità di sodio nel nostro organismo. 

Un eccesso di sodio, provocato ad esempio da una dieta troppo indulgente con il sale, rischia di causare complicazioni come la ritenzione idrica e i calcoli renali. 

Per il resto, non ci sono molte altre differenze fra kiwi giallo e verde a livello organolettico. 

Entrambi i frutti contengono fibre, che favoriscono il transito del cibo e contribuiscono al benessere della flora batterica. 

Le fibre alimentari aiutano infatti a prevenire le infezioni del tratto intestinale, dalla sindrome del colon irritabile al Morbo di Crohn. 

DOVE SI TROVANO? 

È ormai lampante che questa varietà di kiwi non sia un semplice cibo trendy, ma un frutto eccezionale e gustoso. 

Mentre qualche anno fa i kiwi a polpa gialla erano una rarità, oggi possiamo trovarli già intorno alla fine di maggio nei migliori supermercati. 

Il prezzo dei kiwi gialli è altamente variabile, e oscilla dai 3 ai 7 euro al chilo a seconda della specifica varietà e delle condizioni di acquisto. 

Se sono già maturi, i frutti si possono conservare in frigo per cinque o sei giorni, o in freezer per sei mesi – a patto di sbucciarli. 

CONTROINDICAZIONI 

Purtroppo, tutte le varianti di kiwi in commercio hanno in comune il fatto di essere dei potenti allergeni. 

Dopo aver ingerito kiwi gialli, le persone allergiche ad ananas, papaya o banane potrebbero subire degli effetti collaterali che vanno da una sensazione di prurito alla gola allo choc anafilattico. 

In tutti gli altri casi, questi frutti non dovrebbero presentare controindicazioni di sorta. Si raccomanda comunque di non esagerare con il consumo, per evitare che le fibre alimentari sortiscano effetti lassativi. 

RICETTE CON I KIWI GIALLI 

SMOOTHIE BOWL VEGANA AL CIOCCOLATO E MACA 

Tempo totale 10 minuti 

Ingredienti per 1 persona 

2 banane congelate 

5 datteri 

2 cucchiai di cacao 

1 cucchiaio di polvere di maca 

1 cucchiaio di semi di lino tritati 

200 ml di latte vegetale 

topping a piacere (kiwi, chips di cocco, bacche di goji e del cioccolato sciolto) 

Procedimento Metti i semi di lino tritati nel bicchiere del frullatore e aggiungi il latte vegetale. 

Lascia in ammollo per una decina di minuti, aggiungendo anche le banane congelate, così da farle ammorbidire leggermente. 

Aggiungi il resto degli ingredienti e frulla fino ad ottenere una crema omogena. 

Lasciati guidare dall’ispirazione per decorare la tua smoothie bowl con i topping che preferisci: puoi usare granola, frutta fresca o secca a piacere. 

INSALATA DI KIWI CON ARANCE E FINOCCHI AL MIELE 

Ingredienti 

4 kiwi 

2 arance 

2 finocchi 

cavolo rosso 

rucola 

noci 

olio di oliva 

aceto di mele 

1 cucchiaino di miele millefiori 

sale 

Laviamo tutte le verdure e lasciamole sgocciolare. Apriamo i finocchi, in modo da togliere eventuale terriccio. Peliamo la frutta, arance e kiwi e li affettiamo a fette tonde. Schiacciamo le noci e le puliamo bene, prendendo i gherigli senza parti legnose. Affettiamo i finocchi molto sottili, li mettiamo in una ciotola con la frutta affettata. Per dare anche colore aggiungiamo la rucola, tagliata a metà almeno se le foglie sono grandi, e un po’ di cavolo rosso tagliato sottile. Rucola e cavolo sono facoltativi, possiamo anche sostituirli con altre verdure. 

Aggiungiamo anche un po’ di noci, che danno croccantezza. 

Condiamo l’insalata di frutta e verdure invernali con olio di oliva e aceto di mele (anche l’aceto di vino bianco può andare bene). Aggiungiamo un po’ di sale e, per renderla una insalata speciale, aggiungiamo anche un cucchiaino di miele. 

Mescoliamo bene e possiamo gustare la nostra insalata di kiwi, che possiamo arricchire e variare secondo i nostri gusti personali. Questa insalata così ricca è adatta anche come contorno delle feste, ma soprattutto è una insalata fresca, e depurativa, dal gusto veramente delizioso, vi invoglierà a mangiarla, quindi preparatene tanta, tanto ci fa solo bene. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.