Saldi invernali, si parte il 5 gennaio

Pronti per i saldi invernali? La stagione delle spese si è aperta col Black Friday di novembre, che quest’anno sembra aver anticipato la stagione dello shopping natalizio, ed è proseguita con le tipiche spese del periodo. Ma superati i consumi delle feste, c’è sempre un’occasione di spesa. Anzi, c’è l’occasione che molti aspettano — anche se spesso vanificata da promozioni e sconti già attivi da tempo. Ci sono i saldi invernali. Si parte in quasi tutta Italia il 5 gennaio.

L’avvio il 5 gennaio degli sconti invernali sembra già una buona premessa perché concede ai consumatori un intero weekend dedicato alle spese. E chi vuole comprare online? I comparatori prezzi come Idealo promettono che il risparmio è assicurato: online, dice il portale, si può risparmiare un ulteriore 20% rispetto ai prezzi che saranno scontati durante i saldi, fra gennaio e marzo 2019. Almeno se i ribassi avranno un andamento simile a quelli del 2018.

A pochi giorni dall’inizio dei saldi invernale il portale ha individuato quali sono i prodotti e le categorie più interessanti per i consumatori online durante il periodo di sconti. L’analisi fatta sui saldi invernali 2018 e sui prodotti che online hanno permesso un maggior risparmio premia le scarpe e la tecnologia.

Le dieci categorie di interesse maggiore cercate invece in questo periodo di regali vedono ai primi posti elettronica, sport, arredamento, moda e accessori, giocattoli e gaming.

“Ci sono giorni specifici durante la settimana in cui si possono acquistare prodotti online ad un prezzo più vantaggioso — dice Idealo. Ad esempio, sarebbe più conveniente comprare scarpe da donna, smartphone, smartwatch, sneakers e asciugatrici il mercoledì”. Si tratta di una strategia, chiamata dynamic pricing, basata su algoritmi che tengono conto di domanda, offerta, abitudini d’acquisto o profilazione degli utenti. Ad esempio sul mercato italiano risulta che acquistare online a metà della settimana e all’affacciarsi del weekend può comportare un risparmio medio generale del 3,7% rispetto ad acquisti fatti nei giorni festivi o a inizio settimana. In pratica, meglio comprare il mercoledì e il venerdì.

fonte: helpconsumatori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.